/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 08 ottobre 2010, 12:30

Albenga: la Santa Messa in onore di S. Uberto, protettore dei cacciatori sarà officiata nel pomeriggio

Oggi alle ore 17 presso la piazza antistante il palazzo Comunale

Albenga: la Santa Messa in onore di S. Uberto, protettore dei cacciatori sarà officiata nel pomeriggio

Oggi alle ore 17 presso la piazza antistante il palazzo Comunale di Albenga verrà celebrata la Santa Messa in onore di S. Uberto, protettore dei cacciatori. Sono invitati a partecipare tutti i cacciatori del savonesi. 

“Gli ambiti territoriali di caccia e le associazioni venatorie, in collaborazione con i comuni e la Provincia di Savona, – afferma l'assessore Livio Bracco- ripropongono l'annuale messa del cacciatore che si è svolta con grande successo l'anno scorso al Santuario di Savona. Quest'anno la S. Messa sarà officiata ad Albenga in modo da poter accogliere i cacciatori di tutta la provincia accompagnati dai loro cani".

La storia di S.Uberto, protettore dei cacciatori

Primogenito del duca Bertrando di Aquitania nacque probabilmente a Tolosa attorno al 656, con l'avvento al potere da parte di Ebroino si trasferì in Austrasia, dove venne accolto benevolmente da Pipino di Herstal. Secondo la tradizione agiografica un venerdì Santo, durante una battuta di caccia, avrebbe ricevuto la visione di un Crocifisso tra le corna di un cervo che lo avrebbe invitato ad abbandonare la sua vita dissoluta e a convertirsi (l'episodio è alla base dell'iconografia del santo). Rimasto vedovo si pose sotto la direzione spirituale di san Lamberto di Maastricht, rinunciando ai suoi beni e ai suoi titoli. Studiò teologia e venne ordinato sacerdote, divenendo il principale assistente di Lamberto al quale nel 706 succedette come vescovo di Maastricht: divenne predicatore e si dedicò all'evangelizzazione delle zone orientali del Belgio (Brabante, Ardenne) e fondò la diocesi di Liegi. La venerazione comesanto ebbe ampia diffusione nel medioevo, fu considerato protettore dei cacciatori e invocato contro il morso dei cani e la rabbia, la sua tomba fu meta di numerosi pellegrinaggi.

 

gemma siri

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium