/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | lunedì 14 marzo 2011, 15:01

Savona, esibisce documenti falsi: condannato per direttissima

I carabinieri lo hanno fermato per un controllo mentre stava percorrendo corso Tardy e Benech: quando i militari gli hanno chiesto i documenti, ha tirato fuori una patente e una carta di identità rumene e chiaramente false

Savona, esibisce documenti falsi: condannato per direttissima

Un anno e due mesi di reclusione (pena sospesa) e l’espulsione dall’Italia. Questa mattina in Tribunale a Savona si è tenuto il processo per direttissima a A.K., 38enne albanese arrestato stanotte a Savona. I carabinieri lo hanno fermato per un controllo mentre stava percorrendo corso Tardy e Benech a bordo della propria auto e in compagnia di altre tre persone. Quando i militari gli hanno chiesto i documenti, l’uomo ha tirato fuori una patente e una carta di identità rumene e chiaramente false. Resosi conto che i militari avevano capito l’inganno, l’albanese ha cercato di strappare i documenti e si è dato alla fuga. Dopo un lungo inseguimento per le strade intorno alla stazione ferroviaria, i militari lo hanno individuato in via Trilussa. Alla vista delle divise l’albanese ha cercato di opporre resistenza e ha preso a calci un militare. Fermato, è stato portato in caserma e accusato di lesioni e possesso di documenti falsi. Da un controllo è risultato che su di lui pendeva un decreto di espulsione emesso dalla Questura di Savona per un caso risalente al 2008: fermato, anche in quel caso aveva opposto resistenza all’arresto.

l.b.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore