/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | lunedì 14 marzo 2011, 07:05

Italia Unita, Albenga meno. In Comune scintille tra maggioranza e opposizione

Il sindaco di Albenga, Rosy Guarnieri, festeggia i 150 anni dell’Unità d’Italia andandosene in Sicilia. 
L’opposizione insorge...

Invece di presiedere i festeggiamenti nella Città che amministra, se ne va dall’altra parte d’Italia? E' la sintesi della minoranza. 
Qualcuno ironizza: “E’ il suo modo per dimostrare quanto l’Italia sia unita, dal Nord alla Sicilia. O forse solo un modo per glissare sull’evidenza reticenza della Lega a festeggiare un’Unità che non condivide affatto”.


La Guarnieri replica a stretto giro: lei “non si è mai permessa di definire imbarazzante o ingiustificata l'assenza di consiglieri comunali o di componenti della precedente amministrazione da eventi pubblici, ogni volta che hanno ritenuto opportuno usufruire di un periodo di ferie”.


E aggiunge – seriamente- proprio la frase che altri hanno usato ironicamente: “Nel mio caso, il riposo, pur breve, dopo mesi ininterrotti di lavoro al servizio della Città, servirà anche a visitare i luoghi in Sicilia dove si è effettivamente concretizzata l'Unità d'Italia”.


Questa seconda affermazione avrebbe suscitato più di un mugugno visto che la Guarnieri in Sicilia c’è nata e dunque si suppone che abbia avuto modo di visitare in più occasioni “i luoghi dell’Unità dell’Italia”, senza dover aspettare proprio il 17 marzo lasciando la città orfana del suo primo cittadino. 


Al di là delle polemiche personali, rimane il “giallo” delle iniziative previste per i festeggiamenti. 


L’opposizione accusa la Giunta di non aver previsto praticamente nulla: per questo l’ex sindaco Tabbò ha dichiarato che sarà proprio l’opposizione ad organizzare alcuni eventi: “Per prima cosa porteremo un mazzo di fiori davanti a Monumenti ai Caduti, sia in centro che nelle frazioni, per ricordare i Caduti di tutte le guerre, tutti coloro che non ci sono più e che per le varie vicissitudini della storia sono caduti per l’Italia”.

La Guarnieri ribatte che non è affatto vero che non siano state previste iniziative:  “Si tratta di una affermazione che non corrisponde a verità, e che sarà smentita, ancora una volta, dai fatti”.


Da quali fatti, però, non è ancora dato di sapere. 
Sorpresa pre-pasquale? 


Una cosa sola appare certa: i cittadini di Albenga (almeno quelli che ancora credono nei valori rappresentati dal tricolore) meritano di poter festeggiare l’Unità d’Italia come tutti gli altri: quindi si spera che - magari obtorto collo – l’Amministrazione Comunale comunichi rapidamente un programma intenso e rappresentativo, che possa affiancarsi alle iniziative dell’opposizione per dare il giusto rilievo a una giornata che dovrebbe essere davvero la festa di tutti.


Al di là di ogni sterile polemica.

 

 

 

foto: medianews.it

v.r.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore