/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 13 aprile 2011, 09:33

Sono tempi duri per i gatti dell’albenganese

Dopo i tre gattini abbandonati, ormai con cadenza semestrale, davanti alla chiesa di San Fedele, un crudele avvelenamento di felini si sta perpetrando ad Ortovero (SV)

Sono tempi duri per i gatti dell’albenganese

Un gatto ha agonizzato ieri in via Pozzo per molte ore tra la generale
indifferenza, avvelenato probabilmente da un diserbante; quando finalmente
qualcuno s’è degnato di avvertire i volontari della Protezione Animali, che
sono subito accorsi, l’animale era ormai morto; in settimana altri quattro
felini erano morti con identiche modalità, mentre altri sei soggetti, alcuni di
proprietà, sono improvvisamente scomparsi e si teme siano andati a rifugiarsi
in luoghi appartati per morirvi senza soccorso.

Le Guardie Zoofile dell’ENPA stanno effettuando pattugliamenti in zona ed
hanno inviato un esposto al sindaco, chiedendo che siano avviate le procedure, previste da un’ordinanza del ministero della salute, che prevede anche il controllo e la bonifica dell’area; il reato è punito dal codice penale e prevede la reclusione da 3 a 18 mesi e può essere pericoloso anche per le persone che frequentano la zona, soprattutto bambini che giocano in terra.


Nelle varie frazioni del comune permangono tensioni a causa di molti
proprietari di gatti che lasciano libere le bestiole senza averle prima
sterilizzate (come prescrivono le leggi), con conseguenti nascite di cucciolate
poco gradite agli altri cittadini, alcuni dei quali, probabilmente, hanno
deciso di ricorrere al veleno. Per tentare di risolvere il problema
recentemente il sindaco, su proposta dell’ENPA, ha emanato un’ordinanza in cui
ricorda tale l’obbligo.

Intanto i volontari dell’associazione, guidati da Elena
Cammilli, stanno da tempo sterilizzando a proprie spese le colonie feline.

Com Enpa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium