/ Sport

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sport | 13 aprile 2011, 17:02

Un punto chiamato Promozione

Sabato sera si gioca la sfida che vale una stagione per la Sabazia Vado Ecosavona: la compagine del presidente Dario Zucchi è ad un passo dall'approdo nella B1.

Un punto chiamato Promozione

Diciamo la verità: nessuno pensava che a tre giornate dalla conclusione la Sabazia Vado Ecosavona potesse essere ad un passo, anzi ad un set, dalla promozione nella grande pallavolo.
Si, si sapeva che i ragazzi allenati da Dogliero potevano disputare un ottimo campionato nella B2 maschile, ma non fino a questo punto.
L'unica compagine che può ancora far sfumare il sogno è, a livello aritmetico, il Parabiago che è staccato di otto lunghezze.
E sabato, ironia del calendario, proprio la compagine lombarda farà visita alle 21 nella struttura Siri, dove i vadesi giocano le loro partite interne, con ingresso gratuito.
Dario Zucchi, presidente del sodalizio, sa che il gran giorno sta per arrivare: "Difficile non pensare a questa partita- afferma - dove, anche perdendo 3-2 ci darebbe il pass per il salto di categoria. Ma noi sabato vogliamo vincere perchè battere il Parabiago sarebbe il sigillo definitivo sulla nostra superiorità.  Una superiorità che è emersa nel girone di ritorno".

Diciamo che i vadesi hanno realizzato lo scatto decisivo, quello su cui era impossibile replicare, ai primi di marzo quando, settimana dopo settimana, hanno allargato la forbice nei confronti dei lombardi.
E questo nonostante l'assenza di Furfaro, un giocatore dalla grande esperienza che, proprio nel più bello del campionato, è rimasto fuori per la frattura di un dito: "Quando Furfaro si è fatto male-prosegue Zucchi-ho pensato che la situazione si complicasse. Invece, anche senza di lui, la squadra ha reagito, come se avesse una responsabilità in più. Ed intanto, in contemporanea alla nostra grande forma, i lombardi implodevano, vittima della stanchezza. Nelle ultime settimane poi i nostri avversari sono sembrati davvero stanchi".

La formula del campionato prevede che soltanto la prima acceda alla B1 maschile. Seconda e terza vanno ai playoff, con doppia partita.
E' dunque possibile, una volta capito che la Sabazia era imprendibile, che i lombardi abbiano mollato la presa concentrandosi sui playoff e giocarsi qui la carta per il salto di categoria: "Sabato lo sapremo- conclude Zucchi -con la speranza che loro siano davvero al capolinea. Noi però dobbiamo giocare con la massima concentrazione. La festa potrà iniziare soltanto quando la matematica darà il suo via libera"


Guglielmo Olivero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium