/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

(h. 17:48)

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Attualità | sabato 16 aprile 2011, 17:48

Tacere ora?

E dire che poco fa su La7 il Senatore PD Felice Casson ha parlatodi "inquinamenti ambientali gravissimi. Fondamentale la salute dell'ambiente". Airaudo (Fiom): "Gli uomoni contano di più delle merci" Savona è Cenerentola? Malumori anche nel PD provinciale per la posizione del Segretario Ditullio, che dice no all'esposto per l'accertamento della verità sull'inquinamento a Vado. Guai a parlarne, se non a tavola... Sorgenia: il carbone di tornasole?

Metti una sera a cena, o meglio dopocena in darsena. Ieri sera. Un gruppo di amici, alcuni esponenti del PD di Savona e dintorni, e quasi non si parla d'altro.

A mezza voce ... ma come gli è venuto in mente al Segretario di rispondere a quel modo? Intimare la pubblicazione integrale della sua lettera, scrivere "al Titolare della Ubik" su un argomento che tocca tutti come il carbone. E poi è soprattutto il modo ad essere sbagliato…

Tra una birra e la gente si sprecano le critiche, ma poi, tutti zitti. Che l'argomento è spinoso, lo capiamo. Non condividiamo quel mezzo silenzio omertoso che ancora a tratti lo avvolge. Quasi non ci fosse. Ma c'è. E sta uscendo.

Dove sta l'altra metà di IdV? E il resto del PD? E il PdL che dice, a proposito di un esposto a tutela della salute di tutti?

Non che la politica non debba prevalere, solo che ad oggi non ha prevalso. Anzi.

Poi certo, la tessera n°1 del PD è dell'Ing. Carlo De Benedetti, che attraverso Sorgenia possiede con il Gruppo una quota fondamentale di Tirreno Power. Non è che ci sia una certa devozione a spese pubbliche?

E il PdL? Visto da fuori, potrebbe andarci a nozze con una storia come questa. Un rigore servito - dicono i bene informati - che il centrosinistra faticherebbe a parare visto che i fatti hanno la testa dura. Eppure? Silenzio anche dal popolo delle libertà.

A Savona Destra, Sinistra e Centro, nonostante le sante alleanze, picchiano i pugni sul tavolo per un po' di salute. Per un po' di metano al posto della fuliggine. Per qualcosa di meglio, dopo mezzo secolo nero. I Cattolici lo fanno capire - e lo dicono - che il carbone da terzo mondo non lo vogliono più.

Gliene va dato atto.

Per il centrosinistra e il centrodestra, invece, va bene così?

E se malauguratamente è un "si", che cosa li unisce?

Qual'è il segreto collante di questo serrare le fila sul peggio?

E questo silenzio assordante più dura nel tempo, più delinea una trasversalità sempre più evidente. Come il Carbone di Tornasole.

Persino Sorgenia ha deciso di rischiare la faccia pulita per difendere il pro gettone di Vado.

Un azienda miliardaria che ha investito l'impossibile in pubblicità - sui propri media e su quelli dei c.d. avversari politici - per comunicare la propria Energia Sensibile?

Gliel'avranno detto che la diga di Osiglia non ha neppure le condotte forzate?

La pulita Sorgenia che va pontificando sulle rinnovabili in Valbormida, che regala pannelli solari Ferrania per esser più verde, manda il suo general manager allo sbaraglio, a difendere il carbone tirrenico di Vado cose che lei stessa apertamente contraddice? Che figuraccia.

Ne parliamo domani. Che in fondo st' affare farebbe anche ridere, se non ci fosse di mezzo la salute.

 

Ma diteci la vostra, se Vi pare.

ilpunto@savonanews.it

 

Mario Molinari

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore