/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 14 gennaio 2012, 14:38

Disastro Costa: i naufraghi arrivano a Savona (foto e video di Claudio Arena)

Dalla tarda mattinata, al Palacrociere Costa del porto di Savona, iniziano ad arrivare i primi pullman con a bordo i viaggiatori naufragati nell‘incidente Isola del Giglio

foto di Claudio Arena

foto di Claudio Arena

Ad attenderli tutto il personale della Polizia di Frontiera, Carabinieri, Finanza Protezione Civile.

Non mancano tutte le autorità quali il Presidente dell'Autorità Portuale Canavese, il Questore di Savona e Ufficiali della Capitaneria del Porto.

I naufraghi scendono dai pullman con le coperte addosso, con ancora i salvagente e molti come si è visto in pigiama e addirittura a piedi scalzi.

Emerge subito, lo stato di smarrimento dei turisti, alcuni tremano sia per lo spavento che per il freddo. Non sono mancati malori e svenimenti.

La Croce Rossa ha subito provveduto a confortare e curare i bisognosi.

Il personale del Palacrociere, ha predisposto la distribuzione di generi di conforto, mentre la Polizia provvedeva a una prima identificazione delle persone, che come si sono sprovvisti di tutti i documenti ed altro.

Dalle prime testimonianze emerge che, subito dopo la collisione, il personale della Costa, riferiva di recarsi in cabina con calma per un guasto all’impianto elettrico, e solo dopo 40-50 minuti, si è capita la realtà della situazione.

Non sono pertanto mancate crisi di panico, spintoni e corse per mettersi in salvo, dove per altro emerge la difficoltà di comunicazione con il personale di bordo, perchè in molti non parlavano italiano e alcuni neanche inglese.

A tutt’ora sembra che manchino all’appello ancora circa 60 persone, che probabilmente si trovano ancora all’interno della Concordia.

Sono circa 1200 i passeggiari, che partiti da Savona, faranno ora nuovamente ritorno nella città della torretta.

Arriveranno per tutto il pomeriggio diversi pullman di persone, che dopo accertamenti e cure di rito, verranno smistati per il rientro a casa.

Claudio Arena

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium