mercoledì 03 settembre 2014 01:42

| mercoledì 28 marzo 2012, 12:32

Spiace che Pasa sia della Fiom

Condividi |  

Mentre vediamo su (ben) altri fronti il sindacato dei Metalmeccanici schierarsi su posizioni socialmente e ambientalmente responsabili ed attente, a Savona, manco a dirlo, succede tutt’altro

E’ il caso quest’oggi della bella intervista ad Andrea Pasa di Fiom, genericamente titolata “Bisogna stringere i tempi”.

L’ipotesi suggestiva è che, aspettando troppo a raddoppiare l'indispensabile centrale a carbone, non vi sia più l’indotto per farlo. Una specie di day after della carpenteria in salsa biancorossa.

A Savona / Vado persino la FIOM riesce a trovarsi ai margini se non agli antipodi delle proprie posizioni nazionali. Provate a raccontarlo ad un Airaudo qualunque che si vuole ampliare col carbone una centrale tra le case... Ma non preoccupiamoci, domani in camera di commercio torna a riunirsi l’ennesimo, apposito, indispensabile TAVOLO “per fare ancora una volta il punto sull’indotto che il piano potrà creare nei prossimi anni”

(Nell'immagine di copertina, un tavolo da mezza stagione)

Mario Molinari

Indietro

Versione standard