/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Buono stato di conservazione sia estetica che funzionale, colore blu, parcheggiata in garage privato. Documentazione...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Polleria,salumeria,praticamente nuova. Affare in blocco o separatamente i singoli pezzi. Cella frigo, forno,...

macchina fotografica automatica reflex no digitale, Minolta dynax 303si 35/80 con zoom Minolta 75/300 borsa e...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | mercoledì 03 ottobre 2012, 16:50

Vesco: vittime di Stazzema uccise due volte

Il segretario regionale del Partito dei Comunisti Italiani/FdS della Liguria, Enrico Vesco, interviene sulla sentenza del Tribunale di Stoccarda di archiviare l’inchiesta nei confronti di otto ex ufficiali delle SS che parteciparono alla strage di Sant’Anna di Stazzema nell’agosto del 1944.


“Questo è un insulto alla memoria di ciò che successe, è come uccidere due volte le stesse persone. Nel 2005 il Tribunale militare della Spezia ha stabilito con precisione e professionalità, che 560 civili, tra cui cento bambini, sono stati barbaramente uccisi dalle truppe naziste, condannando gli otto imputati sopravvissuti all’ergastolo dopo aver provato la loro diretta responsabilità”.


“La sentenza tedesca, che fino ad oggi ha rifiutato l’estradizione, non può coprire l’accaduto con una coltre di impunità. Molti cittadini, anche in Germania, si stanno mobilitando per affermare il proprio sdegno e chiedere giustizia. Credo doveroso che il Governo italiano faccia tutto il possibile affinché l’azione penale venga ripresa, favorendo il ricorso legale di sopravvissuti e familiari delle vittime e patrocinando ogni azione che l’Associazione Martiri di Sant’Anna intenderà promuovere”.

com.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore