/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 13 novembre 2012, 16:02

Gasolio nel rio Carenda ad Albenga: i provvedimenti del Comune per arginare l'emergenza ambientale

La nota dell'ufficio stampa comunale

Gasolio nel rio Carenda ad Albenga: i provvedimenti del Comune per arginare l'emergenza ambientale

In seguito allo sversamento occasionale di idrocarburi verificatosi nel Rio Carenda, immediata la risposta da parte del Comune di Albenga. “La macchina dell'emergenza si è attivata quanto prima, con l'intervento da parte del personale comunale dell'Ufficio Ambiente, del Settore Tutela del Territorio, della Polizia Municipale, della Protezione Civile, unitamente a ditte specializzate quali EcoLiguria ed EcoGenova”, dichiara Guido Lugani, Assessore all'Ambiente del Comune di Albenga, presente sul luogo fin da questa mattina. “Tutti quanti, alla presenza della Capitaneria di Porto di Savona e alla Guardia Forestale, si sono impegnati, fin da subito, per prendere le opportune precauzioni, limitare i danni, contenere l'inquinamento ed evitare il verificarsi di una catastrofe”.


Questa mattina, attraverso una nota ufficiale, l'Assessore all'Agricoltura Carlo Parodi ha diffuso una comunicazione indirizzata alle aziende agricole e agli utilizzatori della zona, per il tratto compreso tra il ponte della strada comunale Poggi-Carenda e la foce, “nell'eventualità di possibili contaminazioni di idrocarburi dell'acqua di falda e dei pozzi”, invitando a “monitorare la qualità dell'acqua emunta al fine di evitare possibili danni a colture ed allevamenti”.


Nel frattempo, il Sindaco di Albenga Rosy Guarnieri ha emesso un provvedimento di carattere urgente. “Dato atto che attualmente sono in corso le attività di bonifica da parte di una ditta specializzata nel settore, ed evidenziato che tale sversamento potrebbe creare potenziale pericolo alle falde acquifere, prelevate tramite pozzi privati dai cittadini residenti nel tratto interessato dallo sversamento”, si legge nel documento, “risulta necessario diffidare l'utilizzo dei pozzi privati per uso domestico e agricoli ai cittadini residenti e alle attività agricole presenti nel tratto tra il ponte della strada comunale Poggi-Carenda e la foce, mentre per l'impiego delle medesime acque ai fini irrigui e per abbeveramento del bestiame è condizionato alla verifica delle acque da parte degli utilizzatori al fine di evitare possibili danni alle colture ed allevamenti”. Per questo motivo, il Sindaco ha ordinato, “a tutela della salute pubblica”, a tutti i cittadini residenti e alle aziende agricole presenti nel tratto, “il divieto di utilizzo dei pozzi privati ai fini domestici”.

com.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium