/ Attualità

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 05 novembre 2013, 10:16

La Cina incontra l'Italia: alla CNA incontri per le imprese guidate da stranieri

Obiettivo dell'iniziativa conoscere le comunità straniere presenti in Liguria, e che potrebbe dar luogo ad un aumento dell’export

La Cina incontra l'Italia: alla CNA incontri per le imprese guidate da stranieri

Un incontro per conoscersi. Le imprese straniere sono opportunità di lavoro, sia all’interno del territorio sia all’estero. Quali esigenze hanno queste imprese in Italia ed in particolare in Liguria? Quante aziende non riescono ad entrare nella piena legalità a causa della non conoscenza di una situazione complessa come quella burocratica italiana o per la non perfetta conoscenza della lingua? Errori in questi settori possono rivelarsi anche drammatici per l’esito di un’impresa. Nel contempo, quali opportunità la CNA può offrire alle aziende cinesi in Liguria, e quindi cos’è l’Associazione, come funziona, cosa rappresenta, cosa fa, com’è strutturata, come si attiva per sostenere le aziende nel campo del credito, sicurezza, bandi europei ecc.? Questo il tema dell’incontro che si terrà mercoledì prossimo a Genova nel Salone CNA di via San Vincenzo 2, il primo previsto di una serie che CNA ha in programma per conoscere le comunità straniere presenti in Liguria, e che potrebbe dar luogo ad un aumento dell’export.

Una foltissima delegazione ufficiale della Repubblica Popolare Cinese rappresentante della SAIC (State Administration for Industry & Commerce of People’s Repubblic of China, la struttura dello Stato cinese che sovraintende ad ogni attività economica e all’import e all’export cinese), guidata dal dott. MA FU, capo dipartimento ministeriale, nella sua visita in Italia, ha espressamente richiesto di incontrare la CNA della Liguria per studiarne il modello organizzativo, il lavoro di rappresentanza e la struttura dei servizi che CNA Liguria offre alle imprese.

Lo stato cinese attraverso il Ministero dell’Industria ha infatti obiettivi ambiziosi. Il primo favorire la creazione di piccole imprese e attività artigianali come elemento del futuro sviluppo del Paese, dopo l’impetuosa crescita degli ultimi decenni, basata principalmente su grandi aggregazioni industriali. Lo sviluppo della società cinese ha bisogno di artigiani per garantire la qualità di vita quotidiana, l’assistenza, il benessere, le manutenzioni ed anche per costituire una solida base di consolidamento alle attività industriali, che non possono vivere senza un contesto di alte specializzazioni. La richiesta del mercato e dei consumatori cinesi, di pari passo con la diffusione del benessere verso una quota sempre più vasta della popolazione, dimostra apprezzamento verso il prodotto italiano, tanto più verso quello stile e gusto dei prodotti italiani realizzati con la maestria, il gusto e l’originalità degli artigiani italiani.

“Ma non solo. Dagli studi della Comunità economica europea risulta che uno dei motivi principali della disoccupazione è che nascono meno imprese, - ha dichiarato Marco Merli presidente CNA Liguria, che darà il benvenuto alla delegazione cinese e presenterà l’Associazione offrendo alcune copie dei Vademecum realizzati da CNA e di “CNA LIGURIA - La storia” pubblicato nello scorso mese di luglio. - Dai dati Unioncamere Liguria relativi al terzo trimestre 2013, risulta che il comparto artigiano soffre di quasi 400 imprese in meno, ma nelle nuove imprese, il saldo è positivo per le imprese straniere con un + 127%, il 22% per cento delle nuove aperture. È compito anche di CNA creare l’habitat favorevole per queste imprese. È tempo di rivolgersi a queste aziende artigiane o del commercio che assumono giovani e persone anche di nazionalità italiana e da qui la nostra iniziativa che vogliamo poi estendere a tutte le comunità presenti in Liguria”.

 

All’incontro tra le due delegazioni previsto per l’intera mattinata di mercoledì 6 novembre partecipano ben 24 alti esponenti del ministero dell’Industria Cinese, cui faranno gli onori di casa i rappresentanti della CNA Ligure, guidati dal presidente regionale Marco Merli, dal Segretario Regionale di CNA Nicola Caprioni, da Daniela Locati responsabile settore credito, che insieme ai responsabili delle diverse aree di lavoro esporranno la storia e le modalità organizzative della CNA in Liguria. 

All’incontro sono stati invitati Changqin Zhao e Renai Chan (presidente ed ex presidente della comunità cinese di Genova), i Presidenti provinciali e i Segretari provinciali della CNA ligure.

 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium