/ Attualità

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 05 novembre 2013, 11:00

A Pietra Ligure piace la casetta dell'acqua? Sembra di sì: in un anno consumati più di 168mila litri d'acqua

Nel luglio 2012 sono stati erogati più di 27mila litri di acqua e nel 2013 la quantità è quasi raddoppiata, superando i 44mila: ma ad agosto 2013 -2mila litri rispetto ad agosto 2012. Come mai? Forse meno turisti?

A Pietra Ligure piace la casetta dell'acqua? Sembra di sì: in un anno consumati più di 168mila litri d'acqua

Ai pietresi piace la Casetta dell'acqua di Piazzale Geddo? Sembrerebbe proprio di sì.

Il distributore pubblico dell'acqua che, al costo di cinque centesimi al litro, eroga acqua oligominerale, refrigerata, naturale o frizzante ha erogato in un anno, da luglio 2012, mese di installazione, a luglio 2013 oltre 168mila litri d'acqua.

Se invece si prende in considerazione l'anno solare, da luglio a dicembre 2012, a Pietra Ligure sono stati consumati più di 162mila litri di oro blu e nel 2013, fino ad agosto, 269.866. Diciamo che la media è di circa 850 litri al giorno.

La parte del leone ovviamente la fanno i mesi estivi. Piccola curiosità: nel luglio 2012 sono stati erogati più di 27mila litri di acqua e nel 2013 la quantità è quasi raddoppiata, superando i 44mila. Questo aumento però non si è riflesso anche sugli altri mesi: ad agosto 2012 infatti sono stati consumati 2mila litri in più rispetto allo stesso periodo del 2013.

Questa differenza di dati potrebbe essere spiegata in diversi modi: in primo luogo nel luglio 2013, a Pietra Ligure, ci potrebbero essere stati molti più turisti che l'anno precedente. In secondo luogo si potrebbe ragionevolmente pensare invece ad un calo delle presenze ad agosto 2013 e che il turismo agostano sia composto in prevalenza da turisti di alberghi e non di seconde case, pubblico a cui sembrerebbe indirizzato questo tipo di servizio.

 

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium