/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 05 novembre 2013, 14:24

Loano, sabato 9 novembre presentazione del libro "L'apartheid dimenticato - la democrazia del machete in Burundi"

Alle ore 16 nella Sala Consiliare di Palazzo Doria incontro con l'autore Fabrizio De Longis, a condurre Cristiano Bosco

La copertina del libro

La copertina del libro

Sabato 9 novembre, a Loano, alle ore 16.00, nella Sala Consiliare in Palazzo Doria si svolgerà la presentazione del libro “L’apartheid dimenticato - La democrazia del machete in Burundi” di Fabrizio De Longis, organizzata dall’UNITRE di Loano con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano.

A dialogare con Fabrizio De Longis sarà il giornalista Cristiano Bosco, che insieme all’autore condurrà il pubblico nell’inchiesta-reportage sull’Africa.

“Questo libro - si legge  nella presentazione redatta dal  reporter del quotidiano La Stampa Domenico Quirico  - è un viaggio, un modo per scoprire che tutti sull’Africa sbagliamo. Quando si viaggia le tue convinzioni cadono con la stessa facilità degli occhiali: solo che è più difficile, dopo, rimetterle al loro posto. Un lungo viaggio come questo nella realtà del continente, non solo del Burundi, è anche una sospensione nel vuoto. Per questo suscita in chi lo legge una sensazione di eternità. Il viaggio-libro sull’Africa, nell’Africa, è uno spazio in continuo movimento, dove sembra fermarsi solo il tuo tempo interiore. Osservi come un voyeur impudico quello che succede intorno a te, e al contempo ti lasci coinvolgere, ti stupisci, ti commuovi, senti la tenerezza e la fragilità degli uomini; e anche la paura e l’orrore di fronte all’imprevisto e alla quotidianità del male. Ti osservi mentre guardi fuori di te. E alla fine, deponendo il libro, ci vediamo bloccati nello specchio del tempo mentre il mondo corre al nostro fianco.”

Fabrizio De Longis nato a Genova nel 1986, è giornalista. Ha lavorato per diverse testate giornalistiche di televisioni, radio e quotidiani tra cui “Il Secolo XIX”. Ha collaborato con le cattedre di varie facoltà.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium