/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 05 novembre 2013, 16:18

"Sedotto e... abbandonato", convegno sul gioco d'azzardo a Loano

Venerdì 8 novembre a partire dalle 9 nel Chiostro di Sant'Agostino

immagine generica

immagine generica

Venerdì 8 novembre 2013, a Loano, nel Chiostro di Sant’Agostino, dalle ore 9.00, si svolgerà il convegno “Sedotto e… abbandonato” dedicato al tema del gioco d’azzardo patologico organizzato dal Centro di Ascolto Intervicariale “l’Incontro” e l’Associazione S.P.I.A. Sentieri di Psicologia Integrata ed Applicata con il contributo dell’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Loano e del Distretto Sociale 5 Finalese.

Sarà il Sindaco di Loano, Luigi Pignocca, a dare l’avvio alla giornata di formazione ECM per avvocati e assistenti sociali, insieme all’Assessore Luca Lettieri e al Presidente del Distretto Sociale 5 Finalese, Gianmario Massazza.

“Il convegno sul gioco d’azzardo – dice il Sindaco Pignocca – si inserisce tra le tante iniziative che il nostro comune insieme al Distretto Sociale 5 Finalese promuove nell’ambito delle politiche di prevenzione.”

“L’obiettivo – spiega l’Assessore Lettieri - è quello di portare l’attenzione su una patologia che comporta un alto rischio di perdita di controllo e dipendenza, con impatto a volte drammatico sia sul giocatore che sulla famiglia.”

Il convegno nasce con l’intento di creare una occasione di approfondimento con i soggetti che sul territorio possono costituire una rete di sostegno per coloro che si trovano ad affrontare il problema del gioco d’azzardo patologico.

Nel corso degli ultimi anni il Centro di Ascolto Intervicariale “L’incontro” di Loano ha registrato un crescente numero di richieste di aiuto economico per problemi legati al gioco d’azzardo. Il fenomeno ha evidenziato la trasversalità del problema per classe sociale, per sesso, per età e ha, altresì, evidenziato l’inutilità di risposte dirette unicamente al singolo richiedente.

Il gioco d’azzardo troppo spesso è ancora annoverato tra i vizi o le cattive abitudini in realtà si tratta di una vera e propria malattia che, per essere affrontata, ha bisogno della consapevolezza di tutti i soggetti coinvolti: il giocatore, la sua famiglia, i gruppi di sostegno e le agenzie sociali.

In occasione del convegno sarà allestita nel Chiostro di Sant’Agostino la mostra fotografica “Attraverso lo specchio” di Alessandro Gimelli.

 

PROGRAMMA
ore 9,00 - registrazione partecipanti
ore 9,15 - saluti delle autorità: Dott. Luigi Pignocca - Sindaco di Loano, Dr. Gianmario Massazza - Presidente del Distretto Sociale 5 Finalese, Rag. Luca Lettieri – Assessore Servizi Sociali e Politiche Giovanili del Comune di Loano.
Chairperson: Prof. Graziella Frasca Gallo
ore 9,30 - “La legalità vince?”, Dott. Alberto Montani - Vice Presidente Fondazione Antiusura Santa Maria del Soccorso onlus – Genova
ore 10,00 - “Gioco d’azzardo e persona”, Ing. Franco Catani – Condirettore Caritas Diocesana di Genova
ore 10,30 - “Slot machine e scommesse illegali: i decennali interessi criminali in Liguria”, Dott. Stefano Padovano
ore 11.10 - “Il ruolo della Guardia di Finanza nel contrasto all’azzardo” - Tenente Vincenzo Salvati - Tenenza di Finale Ligure
ore 11.30 - “Il consumo di gioco d’azzardo nella grande crisi: impatto sulla famiglia e sul deficit strutturale dello stato”, Dott. Leopoldo Grosso - Gruppo Abele – UdS – Torino.

ore 12,00 – Discussione, Chairperson: d.ssa Federica Devietti Goggia

ore 14,00 - “Il gioco d’azzardo: patologia e ruolo del Ser.T.”, Dr. Franco Badii, D.ssa Nicoletta Conio
ore 14.20 - “Progetto NOGAME, ricerca di nuovi modelli di collaborazione pubblico/privato sul territorio”, D.ssa Nella Mazzoni, D.ssa Silvia Taliente
ore 14,40 -  “Quando la ragione perde: gioco d’azzardo e trappole mentali”, Dott. Fabrizio Bracco, Dott. Michele Masini
ore 15.10 - “Non è un gioco. Le risposte della società civile contro l’azzardo”, Dott. Alessandro Costanzo
ore 15,30 - “Lo stato giocatore: quadro normativo del gioco d’azzardo”, Avv. Agostino Luca Cesareo
ore 15.50 - “Azzardo e letteratura: da Genova a Napoli”, Dott. Marco Dotti
ore 16,20 - “Conclusioni e proposte, relative al problema del gioco d’azzardo patologico”, Don Renato Rosso – Presidente Centro di Ascolto Intervicariale “L’incontro”- Loano

RELATORI
Fabrizio Bracco, ricercatore in Psicologia Generale presso il Dipartimento di Scienze della Formazione, Università di Genova. Si occupa di processi cognitivi come la percezione, attenzione e coscienza, è titolare del corso di Psicologia delle emozioni, motivazione e personalità.

Alessandro Costanzo, coordinatore del Comitato Nonèungioco.it e consigliere nel Municipio IX – Genova Levante, si è impegnato per la riforma della normativa sui giochi in collaborazione con l’On. Lorenzo Basso, Coordinatore dell’Intergruppo parlamentare sul gioco d’azzardo.

Marco Dotti, lavora per il mensile Vita, dove coordina un gruppo di ricerca sul gioco d’azzardo. Insegna Professioni dell’editoria al corso di laurea magistrale in Comunicazione (CIM/ECM) dell’Università di Pavia. Tra i fondatori del movimento “No Slot”, ha pubblicato tra le altre cose i volumi Slot city (Round Robin, 2003) e Il calcolo dei dadi. Azzardo e vita quotidiana (ObarraO, 2013)

Agostino Luca Cesareo, avvocato, esercita a Genova, è presidente di Avvocati in Rete per il Sociale (ARS). Si tratta di un gruppo di avvocati appartenenti al volontariato sociale, che si impegna a difendere gli emarginati. Michele Masini, dottorando presso il Dipartimento di Scienze della Formazione, Università di Genova.

Nella Mazzoni, psicologa psicoterapeuta. Esercita nel proprio studio in Finale Ligure, affiancando all’attività clinica attività di formazione e consulenza. E’ socio fondatore e Presidente dell’Associazione S.P.I.A. con la quale ha dato vita a vari progetti, tra cui NOGAME.

Stefano Padovano, criminologo, coordina le attività di ricerca dell’Osservatorio sulla Sicurezza Urbana della Regione Liguria. E’ docente a contratto per gli insegnamenti di Criminologia, Sicurezza urbana e benessere della comunità in ambito universitario e per la Scuola Interregionale di Polizia Locale (SIPL). Ha pubblicato numerosi volumi e cura la redazione dei report sulla sicurezza urbana in Liguria dal 2008.

Silvia Taliente, psicologa psicoterapeuta. Svolge attività libero-professionale presso il proprio studio a Finale Ligure, affiancando all’attività clinica attività di formazione e consulenza. E’ socio fondatore dell’Associazione S.P.I.A. con la quale ha dato vita a vari progetti, tra cui NOGAME.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium