/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 28 giugno 2014, 10:15

Ancora la droga protagonista dell’estate 2014 nella riviera savonese, arresti a Alassio

I controlli messi in atto ieri pomeriggio dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Alassio hanno dato importanti risultati che, purtroppo, confermano la continua ascesa del fenomeno

Ancora la droga protagonista dell’estate 2014 nella riviera savonese, arresti a Alassio

Ancora la droga protagonista dell’estate 2014 nella riviera savonese. I controlli messi in atto ieri pomeriggio dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Alassio hanno dato importanti risultati che, purtroppo, confermano la continua ascesa del fenomeno.

In Alassio, i militari in servizio per le vie cittadine hanno fermato e controllato un giovane che per atteggiamento e modo di fare è parso subito sospetto. Si tratta di V.E., italiano 30enne di Albenga, il quale messo alle strette, non ha potuto far altro che consegnare ai carabinieri della sostanza stupefacente del tipo hashish dal peso di circa 30 grammi che occultava sulla propria persona. Nella sua abitazione, i militari hanno poi rinvenuto ulteriore hashish per il peso complessivo di 130 gr. suddiviso in dosi, nonché un kit completo per il taglio ed il confezionamento della sostanza.

Intanto, altri carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile stavano contemporaneamente verificando una segnalazione anonima secondo cui in Andora un italiano 30enne del posto spacciava dello stupefacente che produceva egli stesso. Dopo alcuni accertamenti mirati, sono così arrivati ad identificare e fermare G.L., già noto alle forze dell’ordine, dentro la cui abitazione è stato trovato un vero e proprio laboratorio chimico per la coltivazione di marijuana, attrezzato con lampade uv, impianto di irrigazione, essicazione e confezionamento dello stupefacene, unitamente a 350 gr. di hashish suddiviso in panetti e dosi, 30 piante di marijuana, fiori e semi conservati in scatole e vasi. Più in particolare, in una parte della stanza vi erano due piante dal fogliame rigoglioso alte circa 60 cm, nonché otto piantine da 10 cm di altezza pronte per essere ripiantate, mentre circa 100 gr. di fiori di marijuana erano posti ad essiccazione in una zona areata. Lo stupefacente rinvenuto e il laboratorio sono stati messi sotto sequestro.

Entrambi i giovani sono stati arrestati per detenzione e coltivazione di stupefacenti ai fini di spaccio ed associati alla casa circondariale di Savona, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium