/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | mercoledì 27 agosto 2014, 17:30

Albenga, Ciangherotti e Perrone (FI): "L'Amministrazione 'Cangiazio' cambi pure il PUC ma lo approvi velocemente"

“Invitiamo l'amministrazione Cangiano a non perdere più tempo negli innumerevoli selfie in posa alle sagre e alle manifestazioni turistiche" Affermano i rappresentanti di Forza Italia

Albenga, Ciangherotti e Perrone (FI): "L'Amministrazione 'Cangiazio' cambi pure il PUC ma lo approvi velocemente"

"Il prg di Albenga, approvato con d.p.g.r. n. 136 tredici anni fa, in data 04.09.2002, è già scaduto dal settembre 2012. Da allora sono scattati i famosi 36 mesi entro i quali il Comune ha l’obbligo di adeguarlo con l'adozione di un nuovo Piano urbanistico comunale. Per ancora meno di un anno l'Amministrazione Comunale Cangiano potrà approvare delle eventuali varianti al Prg, poi a fine agosto tutto si bloccherà e potranno essere realizzate opere di edilizia privata ordinaria già consentite dal vecchio Prg”. Lo dichiarano in una nota i Consiglieri di Forza Italia di Albenga, Eraldo Ciangherotti e Ginetta Perrone.

Prosegue la nota: “Invitiamo l'amministrazione Cangiano a non perdere più tempo negli innumerevoli selfie in posa alle sagre e alle manifestazioni turistiche (seduti in prima e seconda fila con tutti i parenti, famigliari ed amici) per darsi da fare subito ad approvare il PUC che l’ex sindaco Antonello Tabbò aveva cominciato a studiare, Rosy Guarnieri aveva già calendarizzato per l'adozione lo scorso dicembre 2013 e che, oggi, dall’insediamento del nuovo sindaco, ancora rimane chiuso nel cassetto. Cento giorni sono passati dall’inizio dell’era “cangiazio”, gli amministratori comunali della maggioranza sono già costati alla collettività oltre 45 mila euro di indennità dal giorno del loro insediamento. Adesso si mettano al lavoro seriamente, per portare in maggioranza la discussione del Puc, apporre tutte le eventuali modifiche di partito, anche stravolgendolo, per poi, però, adottarlo il più presto possibile. Dopo l'adozione, infatti, sarà tutta bloccata l'edilizia di Albenga, perchè saranno necessari ancora tre-quattro anni per la sua approvazione e, nel frattempo, scatterà il regime di salvaguardia con l'applicazione della normativa più restrittiva”.

“Forza Sindaco, adesso al lavoro. L'edilizia ad Albenga ha sempre avuto ad Albenga un risvolto sociale come fonte di lavoro e di occupazione per imprese edili e per ditte di fornitura di materiale. Il suo cugino e socio in affari, l’On.le Franco Vazio, glielo può confermare. Non si può fare il sindaco e favorire la disoccupazione di tanti padri di famiglia, solo per la paura di mettere mano al Puc.” Conclude la nota.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore