/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 26 settembre 2014, 14:14

Savona: assegnato l'incarico per la realizzazione della rete acquedottistica e fognaria in via Monteprato

L'Assessore ai Lavori Pubblici Franco Lirosi: "E’ un intervento atteso da anni dai cittadini interessati, auspico che il progetto ci venga presentato in tempi brevi, per poi affrontare l’obbligatorio iter procedurale."

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

 

In data 23 settembre 2014, l’Acquedotto di Savona ha confermato ufficialmente di aver assegnato l’incarico per la progettazione della realizzazione della rete acquedottistica e fognaria in via Monteprato.

A seguito di una lunga serie di sopralluoghi da parte dell’Assessorato e di riunioni preparatorie con l’Acquedotto, già iniziate nell’anno 2013, con conseguente accordo tra le due parti, l’Acquedotto presenterà, prevedibilmente entro l’anno, il progetto dello scavo unico per acqua e sistema fognario a cui seguirà l’approvazione in Giunta, con  impegno di Euro 200.000,00 di cofinanziamento.

L’ Assessorato ha già richiesto l’inserimento nel bilancio comunale 2015 della citata quota.

I lavori prevedono la realizzazione di una rete acquedottistica in ghisa sferoidale DN 80, di lunghezza di circa ml 1100, un impianto di rilancio e un serbatoio di estremità, da realizzarsi ex novo, del volume utile di circa 50 m3.

Inoltre, in concomitanza: l’introduzione di una rete acque nere, per circa n. 60 abitanti, da installare nello stesso scavo, e la prosecuzione del tracciato fognario a valle per circa ml. 90, con innesto nel collettore esistente, passando nella strada sottostante al cavalcavia ferroviario.

"E’ un intervento atteso da anni dai cittadini interessati- dichiara l'Assessore ai Lavori Pubblici Franco Lirosi - decisamente migliorativo della attuale situazione, e andrà a sanare una mancanza che portava non pochi disagi."

“Auspico che il progetto ci venga presentato in tempi brevi, per poi affrontare l’obbligatorio iter procedurale, come sempre lungo e complesso: bando, gara, proclamazione vincitore temporaneo, periodo di “stand still”, controllo antimafia da parte degli organismi competenti, proclamazione vincitore definitivo, controllo documenti ed elaborati forniti dalla ditta vincitrice, proclamazione del vincitore definitivo certificato, consegna lavori, esecuzione degli stessi” conclude l’Assessore Lirosi

 

 

r.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium