/ Cronaca

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 01 ottobre 2014, 11:30

Maxi-sequestro di droga e armi nel finalese: coinvolti anche due minorenni

Operazione congiunta di Forestale e Carabinieri, che ha portato alla denuncia per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, di due soggetti di 16 e 17 anni e alla denuncia di un maggiorenne per reati connessi alla armi da fuoco

Maxi-sequestro di droga e armi nel finalese: coinvolti anche due minorenni

 

Il Comando della Forestale di Calice Ligure ed i Carabinieri di Finale Ligure hanno portato a termine con successo un’operazione svolta ad individuare i coltivatori di alcune piante di marijuana che erano state coltivate nei boschi del Comune di Rialto a totale insaputa dei proprietari del terreno

Dopo giorni di appostamento e sorveglianza i militari dei carabinieri e gli agenti della Forestale hanno fatto scattare in contemporanea tre perquisizioni domiciliari alla ricerca di sostanze stupefacenti, che hanno avuto esito positivo, con il ritrovamento e successivo sequestro dello stupefacente nonché di attrezzature specifiche quali un bilancino di precisione. A finire nei guai per la marijuana sono stati due soggetti minorenni di 16 e 17 anni, abitanti nel Finalese, che sono stati segnalati  alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minori di Genova per reati connessi alla coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti.

Durante la terza perquisizione a carico di un soggetto maggiorenne anch’esso abitante nel Finalese e che durante la sorveglianza era stato notato sostare in zona ed asportare alcune foglie delle piante  di marijuana, sono state rinvenute parti di arma non denunciate, armi modificate quali un fucile calibro 8 con canna accorciata, impugnatura a pistola e  predisposizione a ricevere un silenziatore e infine il silenziatore stesso.

Tutto il materiale di armamento rinvenuto e stato sottoposto a sequestro ed il responsabile è stato denunciato a piede libero alla Procura delle Repubblica presso il Tribunale di Savona per reati connessi alle armi da fuoco.

Come ulteriore misura di prevenzione gli sono state anche ritirate le armi che deteneva regolarmente.

 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium