/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 01 ottobre 2014, 18:00

Consiglio comunale a Pietra Ligure: Valeriani vs Carrara e Mattea su rifiuti e bilancio

Al centro della serata anche il piano di alienazioni, al centro degli attacchi della minoranza insieme al bilancio: sotto accusa la voce dei servizi alla persona, giudicata troppo onerosa

Consiglio comunale a Pietra Ligure: Valeriani vs Carrara e Mattea su rifiuti e bilancio

Ricco, e come di consueto animato, consiglio comunale ieri a Pietra Ligure. Tanti i punti all'ordine del giorno, dal programma annuale di incarichi di studio, all'approvazione del piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari, del bilancio di previsione 2014 e della Tari. 

Proprio quest'ultimo punto ha scatenato un po"di bagarre tra maggioranza e minoranza, dal sistema della raccolta, alla pulizia delle strade. I consiglieri Carrara, Bonfiglio e Mattea hanno più volte sottolineato come nel periodo estivo abbiano riscontrate carenze nel servizio, che avrebbero determinato anche un calo nella differenziata e una generale incuria nella città.

"Nel 2013 Pietra Ligure, ha sottolineato il sindaco Dario Valeriani, ha raggiunto la percentuale del 66% nella differenziazione della spazzatura. Nei mesi estivi è scesa, come di consueto, al 62,5%". È proprio in questo periodo, complice il grande afflusso di turisti in città, capita siano stati individuati rifiuti abbandonati in maniera impropria, al quale si è cercato di porre rimedio con l'intervento della polizia municipale.

Altro punto poi oggetto di puntuale osservazioni da parte della minoranza è il piano di alienazioni degli immobili. In particolare i consiglieri Carrara e Mattea hanno chiesto precisazioni sul Circolo Giovani Ranzi, che viene concesso all'associazione come sede dietro il pagamento di una somma simbolica. Il consigliere Carrara ha espresso alcuni dubbi, anche perchè lo stesso:"sarebbe affittatto a terzi". 

"Per quanto riguarda la bocciofila (facente parte dei beni alienabili ndr), ha spiegato il sindaco Valeriani, ci sono state delle manifestazioni di interesse".

Ultimo punto all'ordine del giorno l'approvazione del bilancio di previsione 2014 e di quello pluriennale 2014-2016. Anche in questo caso la minoranza, assente il consigliere del M5S Cutturini, ha attaccato su più punti la giunta Valeriani: sotto accusa la voce dei servizi alla persona, giudicata troppo onerosa.

In particolare Carrara, Mattea e Bonfiglio avrebbero evidenziato un costo eccessivo del servizio di trasporto scolastico, mensa e della casa di riposo per anziani Santo Spirito. Sul servizio di refezione scolastica la minoranza ha chiesto un maggior controllo nei confronti dei "finti" poveri, punto sul quale l'amministrazione Valeriani si è impegnata in prima persona.

"Per quanto riguarda la struttura per anziani, ha spiegato il sindaco Valeriani, il Comune va ad integrare una parte delle rette di quegli ospiti che si trovano in difficoltà economiche, e da soli non sarebbero quindi in grado di far fronte alle spese".

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium