/ Finalese

Finalese | 01 ottobre 2014, 18:00

Finale Ligure, meno di 72 ore alla partenza della Enduro World Series 2014

La località ligure, definita da molti la Mecca della mountain bike, si conferma uno dei pilastri della serie mondiale, che tornerà qui per la terza volta anche nel 2015, un primato che Finale condivide con la località canadese di Whistler

Finale Ligure, meno di 72 ore alla partenza della Enduro World Series 2014

Meno di 72 ore alla partenza della EWS7 di Finale Ligure. Ormai si contano le ore che separano Finale Ligure dal grande appuntamento del 4-5 ottobre, il weekend che concluderà la Enduro World Series 2014. La località ligure, definita da molti la Mecca della mountain bike, si conferma uno dei pilastri della serie mondiale, che tornerà qui per la terza volta anche nel 2015, un primato che Finale condivide con la località canadese di Whistler.

Lo staff del Superenduro Powered By SRAM e di Finale Outdoor Resort ha lavorato senza sosta lo scorso weekend, per segnalare il percorso in vista delle due giornate di prove libere, programmate per giovedì e venerdì, delle sei prove speciali. Sei sentieri unici, mai percorsi dalle competizioni, pensati dallo staff locale per dare vita ad una gara mai vista in precedenza, all’insegna dello spettacolo e dall’altissimo tasso tecnico.I rider provenienti da tutto il mondo potranno apprezzare il lavoro dei trail builder finalesi, una delle risorse più importanti del territorio. Il progetto Finale Outdoor Resort, che coinvolge gli otto comuni del finalese, ha tra gli obiettivi principali la manutenzione dei sentieri esistenti e la creazione di nuove linee, per far si che a Finale si scrivano ancora pagine di storia della Mountain Bike.

L’attenzione, da giovedì, si sposterà sui protagonisti principali del weekend, ovvero gli oltre cinquecento rider pronti al via, che rappresenteranno oltre venti nazioni. Dai Pro ai semplici amatori che sono arrivati spinti dalla passione, che trascorreranno le notti in furgone o in tenda pur di poter essere una piccola parte di questo grande evento, l’elenco partenti comprende tutte le categorie di biker, accomunati dall’enduro.

La lista dei big presenti a Finale è fitta, ma le attenzioni dei media saranno certamente focalizzate su due grandi atleti che rientreranno dopo un lungo periodo di stop. Il dominatore del 2013 Jerome Clementz e FabienBarel, fermati rispettivamente da un infortunio alla spalla ed alla schiena. I due potranno verificare subito il livello della loro preparazione, contro una schiera di avversari stellare.

Gli occhi saranno puntati anche sui top rider italiani, pronti a dare il 100% per un risultato di prestigio a Finale. Per alcuni Finale sarà l’ultima occasione per riscattare una stagione al di sotto delle aspettative, altri invece vorranno confermare le buone prestazioni della stagione di Superenduro appena conclusa. Tra questi ci saranno sicuramente Marco Milivinti e Louise Paulin (che a Finale gioca in casa), incoronati campioni nell’ultima tappa di Sauze d’Oulx. Da tenere d’occhio Davide Sottocornola, che debutterà con la nuova bici, così come Denny Lupato, che dal prossimo anno non avrà più come compagno di squadra il fratello Alex, ma farà parte del team di Andrea Bruno. Manuel Ducci cercherà riscatto nella sua Liguria dopo un anno segnato dall’infortunio alla caviglia e tra gli italiani da tenere d’occhio ci sarà certamente anche Nicola Casadei, terzo nella serie 2014.

Finale si sta già popolando di biker e da giovedì Piazza Garibaldi sarà nuovamente uno dei paddock più suggestivi di tutta la Enduro World Series. Il pubblico ruoterà attorno agli stand di numerose aziende, che non mancano all’appuntamento di Finale per presentare le novità viste nelle fiere di settore, mentre i rider inizieranno le ricognizioni sulle prove speciali. Sabato e domenica poi le emozioni andranno in crescendo, fino alla festa finale del podio, che proseguirà per tutta la notte!

 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium