/ Curiosità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Curiosità | 15 novembre 2014, 10:53

Il “Cappone di Morozzo” - Primo Presidio Slow Food da 15 anni è legato ad un eccellenza gastronomica del cuneese

Morozzo si appresta a festeggiare. Da quest’anno il Cappone di Morozzo con cresta e bargigli, ma… attenzione sempre e solo con l’anello di garanzia!

Il “Cappone di Morozzo” - Primo Presidio Slow Food da 15 anni è legato ad un eccellenza gastronomica del cuneese

Ricorre il 15° anniversario dalla istituzione del primo “Presidio Slow Food”.  Il Cappone di Morozzo è stato il primo Presidio legato al concetto di fama Mondiale di "Buono, Pulito e Giusto" (le tre caratteristiche fondamentali, inscindibili e strettamente correlate che un cibo deve avere per poter essere accettato come un cibo di qualità). 

In attesa delle “celebrazioni”  che avverranno a Morozzo  in occasione della Fiera del 14 e 15 dicembre P.V.,   il  “Consorzio di tutela del Cappone di Morozzo e delle produzioni avicole tradizionali”  ha organizzato per il prossimo  8 dicembre presso il ristorante l’Agenzia Slow Food  di Pollenzo una serata gastronomica con menù a cura di famosi  Chef,  che si cimenteranno nella preparazione del “Cappone”  e della “Pula” di Morozzo  (per prenotazioni tel. 0172 458600 info@albergoagenzia.it) ;

Intanto si sta concludendo il censimento dei Capponi di Morozzo con la visita da parte del veterinario incaricato  dal consorzio alle aziende iscritte all’Albo degli Allevatori del  Consorzio ”.  Il difficile compito del  Dott. Elia Marabotto è la verifica del rispetto del disciplinare che il Consorzio del Cappone di Morozzo ha adottato sin dalla sua fondazione nel 2001 (atto a  garantire un prodotto sano, genuino e nel pieno rispetto della tradizione) e  all’ inanellamento   dei soli capi ritenuti idonei.

Da quest’anno , peraltro, gli  allevatori del Consorzio si giovano dell’assistenza tecnico-sanitaria di un vero esperto del settore, il veterinario Dott. Moshe David che partecipa istituzionalmente (incaricato dall ‘ASL in cui presta servizio), alla necessaria formazione di tutti gli iscritti.

Il censimento in corso sta evidenziando che anche quest’anno i “Capponi di Morozzo” sono di ottima qualità. Gli allevatori hanno saputo adeguarsi correttamente alla nuova normativa sul benessere animale che vieta il tradizionale taglio della cresta e dei bargigli, e i Capponi si presentano  eccellenti come gli scorsi anni. Altra novità proposta ufficialmente da quest’anno è la “Pula di Morozzo”: si tratta della giovane femmina “sorella” del Cappone ed allevata con le stesse modalità dai bravi allevatori del Consorzio.

Ricordiamo ai graditi consumatori (che anche quest’anno vorranno acquistare e /o  regalare in occasione delle  le feste natalizie il vero “Cappone di Morozzo”),   di pretendere sempre e solo  i Capponi  che presentano,   applicato alla zampa,  l’anello metallico numerato ed inamovibile e il cartellino di garanzia con i dati identificativi dell'allevatore.  Ciò garantisce che l’animale è stato allevato al 100 % con alimentazione naturale e secondo il rigidissimo disciplinare del Consorzio (N.B:   i capi che non presentano l’anello non hanno superato i controlli disposti dal Consorzio di tutela). 

Vi aspettiamo numerosi in Fiera sulla grande Piazza Carlo Barbero  il   14 e 15 dicembre P.V.

Prenota il tuo CAPPONE di MOROZZO  all’indirizzo email: prenotazioni@capponedimorozzo.it   oppure al  n. 3490712309 

r.g.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium