/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 26 novembre 2014, 14:29

Il rilancio del settore alberghiero parte dai distretti turistici

Nella giornata di oggi si è tenuta la presentazione dei dati di "Brand Reputation" sulle strutture alberghiere della Provincia di Savona

Il rilancio del settore alberghiero parte dai distretti turistici

Distretto turistico, un progetto che nasce dagli imprenditori, dai Comuni e dalla Regione. "Un progetto innovativo per il quale gli albergatori si sono messi in discussione - afferma Franca Roveraro Cappelluto, Presidente UPA, dell'Unione Provinciale Albergatori di Savona - In un periodo di crisi rappresenta un'opportunità che permetterà di avere meno fiscalità, meno burocrazia e più accesso al credito". 

Oggi presso la sede dell'Unione Industriali, la presentazione dei dati di "Brand Reputation" sulle strutture alberghiere della Provincia di Savona, nell'ambito del Progetto di costituzione del Distretto Turistico. Otto clienti su dieci, in media, risultano essere soddisfatti del proprio soggiorno nelle strutture alberghiere della provincia di Savona. Ad attestarlo sono i risultati della ricerca “Online Reputation Analysis” condotta sugli alberghi del territorio dalla professoressa Anna Cossetta, docente dell'Università di Genova, in collaborazione con UPASV – Unione Provinciale degli Albergatori di Savona e la Regione Liguria Assessorato al Turismo.

Un'iniziativa effettuata per mezzo dei sistemi Global Review Index ed etnografia digitale (o netnography), volta a misurare la “reputazione online” degli hotel aderenti a UPASV; analizzare ciò che la rete dice rispetto al soggiorno in provincia di Savona; estrarre le narrazioni e i suggerimenti. Sono stati analizzati in tutto 14812 commenti, durante l'arco temporale compreso tra il giugno 2013 e il giugno 2014, e 17166 vere e proprie recensioni, relative alle 377 strutture di UPASV presenti sul web. “Dai risultati, emerge che il Global Review Index dell'anno preso in considerazione raggiunge l'importante valore di 80,9%, che fa delle 377 strutture un 'corpus' di offerta di accoglienza capace di stare sul mercato e di fornire servizi adeguati e competitivi: in sostanza, 8 clienti su 10 sono molto soddisfatti del loro soggiorno e hanno lasciato recensioni o commenti positivi”, ha spiegato Anna Cossetta.

I distretti inoltre non comprendono solo imprese turistiche e alberghi ma anche ristoranti, bar, bagni. "Il progetto é primo in Italia e in Liguria - afferma l'assessore regionale al turismo Angelo Berlangieri - Il turismo é da trattare come gli altri sistemi economici, in maniera scientifica e non marginale. Il distretto turistico, che ha il ruolo di creare un aggregazione di imprese, é una misura di organizzazione territoriale che si può istituire con accordo territoriale entro il 31 dicembre 2015. Questo é il primo esempio, speriamo che sorgano in Liguria tre distretti: Levante, Ponente, Genova".

"Noi puntiamo molto su questo progetto - spiega Franca Roveraro Cappelluto, Presidente UPA - e stiamo lavorando per attivarlo al più presto, in quanto, la scadenza è fissata per il 31 dicembre 2015. A dare il via a questa iniziativa sono gli albergatori uniti, poi, potranno partecipare anche le altre associazioni, ovvero, tutti coloro che fanno turismo".

 

“Questo progetto ha sorpreso tutti, sono stati analizzate tantissime recensioni su più portali sulla base temporale di un anno ed è emerso un notevole gradimento verso le strutture della provincia di Savona - conclude il Presidente UPA - Questo non ci deve fermare, anzi dobbiamo essere sempre attenti alla richiesta del turista,  andare sempre incontro al mercato e continuare a migliorarci".

Debora Geido

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium