/ Cronaca

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 31 dicembre 2014, 08:14

Curiosità, fatti ed eventi per salutare il 2014 con Savonanews

Dalla scomparsa di Nazareno Siccardi, alla Camusso alla Tirreno Power, alla pizza "Speriamo nel Vesuvio"

Curiosità, fatti ed eventi per salutare il 2014 con Savonanews

 

Fatti ed eventi importanti hanno segnato la fine del 2014. Il maltempo è stato sicuramente tra i protagonisti degli ultimi mesi, tra allerta meteo, chiusura delle scuole ed il nubifragio che ha colpito tutta la nostra Provincia il 15 ed il 16 novembre, provocando danni ingenti. Un territorio sempre più fragile, come dimostrano le frane che si sono abbattute a Borghetto Santo Spirito e al Castelletto di Finale, determinando la chiusura della via Aurelia.

Vogliamo ricordare chi non c’è più, come Maurizio Orlandini, l’operaio morto schiacciato da alcuni bancali al Vio di Vado Ligure, e Nazareno “Nene” Siccardi, l’avvocato degli ultimi.

Episodi che ci hanno tenuti con il fiato sospeso, come la nigeriana ricoverata al San Paolo, colpita non da ebola, come si era pensato in un primo momento, ma da malaria.

Una fine del 2014 segnata anche da gravi atti intimidatori, il primo nei confronti del consigliere comunale di Loano Giovanni Battista Cepollina, che dopo le polemiche su falce e martello ha ricevuto via posta dei proiettili fotocopiati, ed il secondo verso il geometra Repetto, verso il cui ufficio sono stati esplosi tre colpi di pistola.

Continua poi la battaglia su Tirreno Power: in questo caso in scendere in campo in prima persona la leader della Cgil Susanna Camusso, che ad ottobre ha incontrato i lavoratori di Vado. In parallelo è proseguita anche l’indagine della Procura sulla centrale a carbone: ascoltati a Savona i consulenti della Regione.

Fatti di cronaca importanti, come le spaccate in diversi negozi di Finale Ligure, la frana in via Trieste a Vado, dietro il Molo 8.44 e la protesta dei Forconi, che ha di nuovo invaso Savona.

E concludiamo l’anno con i fatti curiosi, dalla famosa pizzeria “Speriamo nel Vesuvio”, servita in un locale di Loano, che tanto clamore e sdegno ha suscitato, alle pecore che nella notte tra venerdì e sabato hanno invaso l’Aurelia bis tra Albenga e Alassio e bloccato il traffico.

 

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium