/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 19 gennaio 2015, 13:57

Savona, operazione Vatra: interrogatorio di garanzia per Massimo Loi

La maxi indagine, avviata lo scorso anno dalla Polizia di Stato, aveva portato allo smantellamento di un vasto traffico di sostanze stupefacenti.

Savona, operazione Vatra: interrogatorio di garanzia per Massimo Loi

Interrogatorio di garanzia questa mattina per Massimo Loi, 52enne di Albissola Marina coinvolto nell'Operazione "Vatra" sul traffico di sostanze stupefacenti. Giovedì scorso la Polizia di Stato di Savona, in collaborazione con il personale della Polizia di Stato di Genova, aveva dato esecuzione a due ordinanze di applicazione di misura cautelare in carcere emesse dall’Autorità Giudiziaria di Savona: misure a carico di Massimo Loi e Ylli Musta, 37enne di origine albanese.

Questa mattina Loi, nell'udienza di convalida é stato sottoposto a interrogatorio di garanzia di fronte al gip Emilio Fois. 

La maxindagine era stata avviata l’anno scorso dalla Polizia di Stato, che aveva portato a smantellare un vasto traffico di sostanze stupefacenti. Ad agosto 2014 gli agenti avevano arrestato Lia Gentjian, di 32 anni, Ribaj Boro, di 41 anni, titolari del bar di via Montenotte, ex Vatra e Davide Mannarà, di 35 anni, tutti residenti a Savona (quest’ultimo era già noto alle forze dell’ordine per il traffico di droga con Cross Fire ed era stato uno dei protagonisti del movimento dei Forconi dello scorso dicembre).

Due sono i filoni di indagine della Polizia di Stato, uno legato all’acquisto e rivendita di marjuana e l’altro di cocaina: i tre infatti non erano semplici spacciatori, ma rivenditori all’ingrosso di droga.

Inoltre gli agenti hanno notificato le misure d'obbligo di dimora nel comune di residenza a Llia Gentjian, 33enne, già arrestato nel corso dell'operazione, Meli Asbi, albanese di 35 anni, abitante a Stella, Marcello Pelle, 30 anni di Savona e a Micheal Maineri, 33 anni, residente a Savona. I due albanesi e gli italiani, secondo quanto ricostruito dagli agenti della Polizia di Stato, erano coinvolti nel giro di droga intorno al circolo "Vatra", da cui prende appunto il nome l'operazione, di via Montenotte a Savona.

Debora Geido

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium