/ Cronaca

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 21 luglio 2015, 11:19

Alassio: gioielleria denuncia i ladri via Facebook, trovati i responsabili

L'allerta era scattata sui social network e le riprese delle telecamere di sicurezza hanno permesso l'individuazione chiara dei responsabili rintracciati dai Carabinieri e dalla Polizia di Stato di Alassio

Alassio: gioielleria denuncia i ladri via Facebook, trovati i responsabili

L’allarme era scattato sui social network (vedi articolo)e si era diffuso rapidamente ad Alassio e nelle cittadine limitrofe.

Tre persone, due adulti ed una ragazza entravano all’interno dei negozi tentando ed effettuando alcuni furti, cercando di distrarre i gestori.

La modalità era quella della particolare destrezza tipica dei furti di zingari.

Le telecamere di sicurezza, però, all’interno di una nota gioielleria alassina gestita da Ottavia Pia,  avevano ripreso i tre, permettendo non solo di mettere in allerta i negozianti, ma anche l’intervento delle forze dell’Ordine che, infatti, nei giorni scorsi hanno identificato e denunciato i responsabili.

Ad intervenire i Carabinieri in collaborazione con la Polizia di Stato

I Militari dell’Arma, infatti, nell’immediato si sono messi alla ricerca degli autori del furto e dopo un complicato e prolungato esame di tutte le telecamere del circuito cittadino e di altri esercizi commerciali sono riusciti ad individuare l’autovettura utilizzata, da qui l’accertamento sulla targa, altri controlli incrociati nel data base delle FFPP e sono emerse le foto segnaletiche.

Un ulteriore rapida verifica ha permesso di abbinare un nome alle fotografie.

Si tratta di K.L. 45enne e la moglie A.M. 40enne entrambi residenti al campo rom di Milano.

Tutti e due sono stati segnalati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Savona per il reato di furto aggravato in concorso.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium