/ Politica

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 21 luglio 2015, 07:14

Scende la tassa sui rifiuti: approvato il bilancio di previsione 2015-2017 del Comune di Finale Ligure

Venerucci:"Le risorse destinate al sociale sono rimaste inalterate: previsti 445.000 per l'ambito e 2.745.000 mila euro a livello comunale"

Scende la tassa sui rifiuti: approvato il bilancio di previsione 2015-2017 del Comune di Finale Ligure

Tassa sui rifiuti ridotta del 6%, sia per le utenze domestiche che commerciali. E’ questa la novità più importante discussa nel consiglio comunale di ieri sera a Finale Ligure, nel corso del quale si è approvato il bilancio di previsione 2015-2017.  “Il documento, ha spiegato l’assessore ai tributi Delia Venerucci, era già in gran parte definito e pronto a fine marzo, ma un ulteriore aumento rispetto alla stima iniziali del fondo di solidarietà di circa 500mila euro, ha richiesto una rimodulazione delle previsioni”. Una voce, quest’ultima, che pesa parecchio sul bilancio, per un valore di 2.300.000 mila euro.

“Non è previsto, come già annunciato in passato, ha proseguito l’assessore, alcun aumento della tassazione che grava sui finalesi, ma al contrario si è iniziato a operare qualche riduzione”. Annunciata l’esenzione dall’addizionale Irpef per redditi sotto la soglia di 7.500 euro. Prevista inoltre la riduzione IMU sui terreni agricoli dati in affitto o comodato d’uso a coltivatori diretti.

La novità più importante è sicuramente rappresentata dalla diminuzione di circa il 6%, rispetto al 2014, dei costi sulla TARI, sia per le utenze domestiche, che commerciali. Nel corso della serata sono state approvate le tariffe per l’anno 2015. “La tassa sui rifiuti indivisibili, ha spiegato l’assessore Venerucci, è composta da una parte di costi fissa, determinata dalla lmetratura delle abitazioni, e una variabile, il numero di componenti del nucleo famigliare”. “Siamo andati a recuperare quei soggetti che prima non pagavano la TARI, allargando così la base dei contribuenti e questo ci ha permesso di ridurre la pressione fiscale a carico di tutti”. Introdotta anche una modifica al regolamento comunale per la tassa sui rifiuti che prevede  non più scadenze e rate fisse a priori, ma stabilite annualmente dal consiglio comunale.

Nel corso della serata è stato anche approvato il bilancio di previsione. “Le risorse destinate al sociale,  ha proseguito la Venerucci, sono rimaste inalterate e per il settore turistico sono stati individuati fondi certi già in sede di previsione, senza dover ricorrere ad aggiustamenti in corso d’anno”. Sul primo punto l’amministrazione ha scelto di destinare 445.000 euro all’ambito del distretto sociale del finalese, che è formato da 16 comuni, che in totale hanno stanziato sette milioni di euro di fondi. “Per quanto riguarda invece direttamente il nostro Comune siamo riusciti ad aumentare la voce dedicata al sociale, passando dai 2.718.000 euro del 2014 ai 2.745.00 del 2015”.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium