/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Auto tenuta sempre in garage, ottime condizioni. Grigio Metallizzata, interni in pelle nera, sedili riscaldabili,...

Centralissimo vicinissimo mare in viale Martiri della Liberta` contratto 4+4 residente arredato 11 vani 177mq....

Centrale via Aurelia n.91 a 80 metri mare con parcheggio pubblico a 15 metri contratto 6+6 negozio in ordine 60mq. e...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | giovedì 17 marzo 2016, 14:00

Primarie Pd, Cristina Battaglia: "Necessaria una ventata di novità a Palazzo Sisto"

"Se vincerò le primarie del 3 di aprile chiederò al mio partito di non ricandidare nessuno degli attuali assessori. Dopo 10 anni di amministrazione si chiude una pagina e se ne apre una nuova".

"Il tema del rinnovamento dei ruoli amministrativi per il Partito democratico è un fondamento richiamato anche dalla Statuto. Per quanto mi riguarda è necessaria una presa di posizione chiara su questo tema ricordando che il limite dei due mandati è un punto politico che prescinde da chi vincerà le primarie". Cosi commenta Cristina Battaglia, candidata alle primarie del PD in vista delle Comunali di Savona. 

"Io l'ho detto chiaramente, autonomamente e senza aspettare che qualcuno mi dettasse la linea. Se vincerò le primarie del 3 di aprile chiederò al mio partito di non ricandidare nessuno degli attuali assessori. Dopo 10 anni di amministrazione si chiude una pagina e se ne apre una nuova".

"Non rinnegando nulla di ciò che di buono è stato fatto, ma ascoltando l'esigenza dei cittadini di portare a Palazzo Sisto una ventata di novità. Ci stiamo mettendo entusiasmo e determinazione, e questi giorni di incontri con la cittadinanza stanno dando molti frutti. Noi ci siamo. Vogliamo cambiare. Lo diciamo da subito, senza mezze parole", conclude la candidata Battaglia. 

r.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore