/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | giovedì 07 aprile 2016, 13:33

Aperto da meno di quattro mesi, bar di Savona deve al Comune 2.249 euro per i rifiuti

Amaro il commento della madre del titolare:"Della serie favoriamo le attività produttive e facciamo ripartire l'economia. Aiutiamo i giovani a costruire il futuro. Davvero bravi...”

2.249 euro di tassa sui rifiuti, dopo neanche cinque mesi di apertura. Negli scorsi giorni sono iniziati ad arrivare ai contribuenti savonesi i bollettini della Tari, la tassa sui rifiuti. Ad averlo ricevuto anche il bar “New Coffee Time”, che ha aperto i battenti lo scorso 11 dicembre 2015 in corso Vittorio Veneto.

I proprietari, dopo solo quattro mesi e mezzo di apertura, si ritrovano a fare i conti, come molti altri negozi, bar e ristoranti, con un bollettino da pagare di 2.249 euro. In rata unica entro il 18 aprile, oppure in tre soluzioni al 18 aprile, 16 giugno e 16 settembre. Semplificando di molto, i proprietari devono al Comune di Savona circa 500 euro al mese di spazzatura.

Tantissimi soldi per qualsiasi tipo di attività, ancora di più per chi ha appena aperto e deve fare i conti con i costi di avvio, tasse e burocrazia.

Amaro il commento della madre del titolare:” Della serie favoriamo le attività produttive e facciamo ripartire l'economia. Aiutiamo i giovani a costruire il futuro. Davvero bravi...”

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore