/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

part-time pomeridiano disponibile ponti primaverili e stagione estiva 2018 pescheria friggitoria in Celle Ligure...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | giovedì 07 aprile 2016, 12:30

Paziente disabile morto alla Vada Sabatia di Vado: venerdì l'autopsia

L'esame autoptico del medico legale Marco Canepa dovrà stabilire se l’uomo ha avuto un’emorragia celebrale conseguente ad una ipotetica caduta oppure ad altre cause

Sarà effettuata domani pomeriggio dal medico legale Marco Canepa l’autopsia sul corpo di Marco V., il paziente disabile morto martedì pomeriggio a Vado Ligure. Il 40enne era un paziente della struttura sanitaria Vada Sabatia.

E’ stata aperta un’indagine sulla morte di un disabile di 40 anni avvenuta questo pomeriggio a Vado Ligure. Sono in corso gli accertamenti da parte degli inquirenti per accertare le cause del decesso dell’uomo, paziente della struttura sanitaria Vada Sabatia.

Secondo quanto ricostruito al momento della morte, avvenuta questo pomeriggio intorno alle 17, l’uomo in carrozzina si trovava in compagnia di un assistente sanitario per un giro all’esterno della struttura quando all'improvviso ha perso i sensi accasciandosi a terra, tra via Italia e via Sabazia.

Dal magistrato Vincenzo Carusi è stato aperto un fascicolo di indagine in base all’articolo del codice penale 586 per “morte o lesioni come conseguenza di un altro delitto”. L’esame autoptico dovrà stabilire se l’uomo ha avuto un’emorragia celebrale conseguente ad una ipotetica caduta oppure ad altre cause.

Cinzia Gatti

Animus Loci:
tracce d'Europa nel cuore d'Italia

In diretta sul nostro quotidiano venerdì 25 maggio dalle ore 17. SCOPRI DI PIU'

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore