/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 20 aprile 2016, 13:30

Tovo San Giacomo supera il 73% di differenziata

i tratta della conferma degli ottimi risultati raggiunti nel 2014 (74,24%) che avevano fatto balzare il comune della Val Maremola nella top ten dei comuni liguri per la percentuale di raccolta differenziata.

Tovo San Giacomo supera il 73% di differenziata

Anche nel 2015 la raccolta differenziata a Tovo San Giacomo ha abbondantemente superato il 70% raggiungendo il 73,63%. Si tratta della conferma degli ottimi risultati raggiunti nel 2014 (74,24%) che avevano fatto balzare il comune della Val Maremola nella top ten dei comuni liguri per la percentuale di raccolta differenziata.

 

Dichiara con soddisfazione il sindaco Oddo: “L’Osservatorio regionale sui rifiuti della Regione Liguria ha certificato i buoni livelli raggiunti nell’anno precedente e confermato la bontà della scelta compiuta dall’Amministrazione nel 2013 di cambiare completamente la gestione dei rifiuti eliminando tutti i  cassonetti ed adottando il metodo del  porta a porta. Infatti” - prosegue Oddo - “siamo passati da poco più del 18% del 2012 al 73,63% dello scorso anno, a livelli quindi superiori a quanto ci richiedono le leggi europee (65%) e a quanto previsto dalla nuova legge regionale in materia di rifiuti. Un plauso va ai tantissimi cittadini virtuosi grazie al cui impegno la raccolta differenziata ha raggiunto in breve tempo questi livelli, con notevole beneficio per l'ambiente e per il decoro del nostro territorio”.

 

Continua Oddo: “A breve uscirà il nuovo bando per la raccolta dei rifiuti che è stato realizzato insieme al comune di Magliolo: sarà per i tovesi un passo in avanti nella raccolta differenziata. Grazie all’esperienza maturata in questi tre anni di servizio ed all’attenzione che da sempre l’Amministrazione ha posto ai suggerimenti degli utenti, con il nuovo capitolato si interverrà per migliorare ulteriormente la raccolta anche con l’attivazione di nuovi servizi ed il potenziamento dei controlli soprattutto nell’esposizioni e conferimento dei rifiuti”.

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium