/ Attualità

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 23 giugno 2016, 21:00

Ospedale e Depuratore nel consiglio comunale di domani ad Albenga

Ciangherotti chiede la ripresa integrale del consiglio "Chi ama Albenga, non la tradisce.”

Ospedale e Depuratore nel consiglio comunale di domani ad Albenga

Un consiglio comunale importante quello di domani sera ad Albenga quando, ad essere trattate, saranno le due tematiche di “punta” del territorio ingauno: la depurazione e l'Ospedale.

Per quel che concerne l'Ospedale le notizie provenienti nella giornata di ieri dalla Regione non sono state affatto rassicuranti: 53 lavoratori a casa a partire dal 1 agosto, nessun ammortizzatore sociale, nessuna certezza sui tempi del nuovo bando e sulle concrete garanzie di riassunzione.

Sindacati, lavoratori, ma anche amministratori del territorio di tutti gli schieramenti politici pare abbiano ben chiare di chi siano state le responsabilità politiche sulla gestione della vicenda (cioè della Regione) e ci si aspetta per domani la sottoscrizione di un documento condiviso sulla questione.

Più controverso, invece, sarà il punto sul depuratore.

Il grigliatore, infatti (anche con le modifiche apportate che lo “trasformano” in una mega-serra ) pare proprio non piacere ai cittadini del territorio , ma al loro fianco anche diversi consiglieri, che hanno già espresso il proprio intento e, nei giorni scorsi hanno dato il via ad un reimpasto di deleghe e funzioni che hanno portato al tentativo della maggioranza di raggiungere i voti necessari a garantire il voto favorevole della pratica.

La minoranza si schiererà contro il depuratore , similmente farà il consigliere Boscaglia (almeno in base a quanto dichiarato fino ad oggi) ma la richiesta da parte del consigliere Ciangherotti è significativa “Domani sera, alle ore 20.45, Ospedale e depurazione saranno oggetto di discussione, dibattito ed eventuale approvazione nel Consiglio comunale pubblico . Lunedì scorso ho inviato una email al Sindaco per chiedere, in via straordinaria, di lasciare accese le telecamere fino al termine della seduta, non essendo prevista alcuna limitazione dal contratto con Primocanale, in modo che tutti gli albenganesi possano assistere a questi due importanti dibattiti dagli effetti socioambientali impattanti per quanto riguarda il futuro della nostra città. Ad oggi Giorgio Cangiano ancora non mi ha risposto ma sono certo non ci sarà censura televisiva di alcun tipo. Nel frattempo, però, ho contattato la redazione di Primocanale che mi ha confermato la trasmissione del Consiglio comunale sul canale 112 con i seguenti orari:

25 giugno ore 20
26 giugno ore 21
27 giugno ore 9
28 giugno ore 11
29 giugno ore 14

Questa volta vale la pena seguire punto per punto l'intero Consiglio comunale. Chi ama Albenga, non la tradisce.” conclude il consigliere che evidentemente vuole che i cittadini siano resi partecipi di scelte importanti e che abbiano ben chiare eventuali decisioni e responsabilità dei votanti.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium