/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Bellissimo Motore nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali Riscaldamento ...

Imbarcazione in ottimo stato, Coperta e pozzetto in teak-Falchetta e trincarni in mogano verniciato.Verricello...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Nuovo elegantissimo di 45 mq in pieno centro storico e a pochi passi dal mare, ampio ingresso con soggiorno e cucina,...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | domenica 17 luglio 2016, 17:49

Pietra, fermati 10 venditori abusivi. Foscolo: "Complimenti alla Municipale"

Il vicesindaco sottolinea come il corpo comunale, pur con organico ridotto, riesca a tenere sotto controllo la città

Immagine tratta dal profilo di Sara Foscolo

Un post su facebook di Sara Foscolo,  assessore al commercio di Pietra Ligure,  per sottolineare l'importante lavoro della Polizia Municipale che in giornata ha fermato 10 venditori abusivi in città.

"Voglio esprimere pubblicamente i miei ringraziamenti alla Polizia Municipale di Pietra Ligure - afferma l'assessore Sara Foscolo - che ancora una volta, nonostante la carenza di organico, è riuscita a portare a termine un'operazione contro il commercio abusivo sulle spiagge. Un'ora fa sono stati fermati 10 stranieri, bengalesi, marocchini e senegalesi, sono stati sequestrati più di mille pezzi destinati al mercato nero e sono state applicate sanzioni per €20.000. Oggi è stato uno dei più importanti sequestri degli ultimi anni. È purtroppo una goccia nel mare, nel problema nazionale dell'abusivismo commerciale, ma sicuramente a Pietra Ligure si fa il massimo per contrastarlo anche se solo a livello locale. Come Assessore al Commercio di questa cittadina non posso che essere soddisfatta del lavoro svolto quotidianamente dai nostri agenti!"

Il fenomeno diffuso sopratutto in estate è una vera piaga per il commercio, anche perché turisti e residenti procedono ad alimentare con acquisti questo fenomeno.

Come sottolineato da un recente studio della Westbourne Academy di Cardiff se le persone evitassero in blocco l'acquisto di prodotti contraffatti o venduti da abusivi, questo mercato si fermerebbe da solo.

Invece le forze dell'ordine devono intervenire quotidianamente in attività che spesso sono solo contenitive e non risolutive.

rg

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore