/ Agricoltura

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Agricoltura | 22 luglio 2016, 12:25

I 4 di Albenga conquistano la vicina Alassio: premiato da Coldiretti Luca Luigi Stella

"Quando la buona agricoltura si unisce al turismo è un punto di forza. Il settore può dare un reddito se c'è una chiara idea alle spalle"

I 4 di Albenga conquistano la vicina Alassio: premiato da Coldiretti Luca Luigi Stella

Premiato in Liguria Luca Luigi Stella che, per la Fattoria Le Roveri, ha ottenuto un un importante riconoscimento nella edizione regionale Oscar Geeen 2016 belle idee dei giovani.

Luca Luigi Stella è un giovane agricoltore di soli 28 anni che ha deciso di tornare alle sue origini edi puntare tutto sul territorio e sulla valorizzazione dei famosi quattro di Albenga (pomodoro, zucchine, asparago e carciofo) e la loro commercializzazione.

Proprio per il suo impegno e la sua attività è stato premiato nell'ambito del progetto "Campagna Amica" di Coldiretti che ha avuto la finalità di promuovere i giovani agricoltori, in particolare, quelli che promuovano un'agricoltura sana.



Afferma l'Assessore Mariangelo Vio:
"Luca Luigi Stella è un produttore ingauno che ha deciso di puntare sulla valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti commercializzati, poi nel suo negozio ad Alassio dove li fa conoscere sia ai lguri che spesso non apprezzano abbastanza quello che hanno ed anche ai turisti. "

"Vorrei ricordare che non abbiamo tra l'altro solo i famosi 4, ma anche altri prodotti tipici che dovrebbero essere valorizzati - spiega Vio - puntando sulla qualità"

Conclude Vio:"Avere tra gli ingauni delle eccellenze è  un vanto e credo che ciò debba essere valorizzato  "

Racconta Luca Luigi Stalla:"Ho una azienda agricola in Regione Poggi da 50 anni. Da 4 anni abbiamo anche un negozio ad Alassio dove vendiamo i nostri prodotti e quello di altre aziende di Campagna Amica."

Continua " Credo che quando la buona agricoltura si unisce al turismo è  un punto di forza anche economico. Il settore. infatti, può dare un reddito se c'è una chiara idea alle spalle. Consiglio questo lavoro a chi ha intenzione di impegnarsi passando, magari per la salvaguardia del territorio e la rivalutazione dei terreni abbandonati e incolti."


Conclude "Il mio progetto è stato, in particolare, quello di riprendere le tradizioni e i nostri prodotti che oggi erano quasi andati persi. Credo che la giuria ha valutato proprio questo aspetto e il nostro metodo di lavoro".

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium