/ Savona

Savona | 22 luglio 2016, 22:30

Aggressione a Legino, ragazza molestata da uno straniero: lei gli morde il braccio e lo mette in fuga

Un uomo, dopo averla pedinata, l'ha aggredita alle spalle. La 21enne gli ha morso un braccio, ha urlato ed è riuscita a divincolarsi

Aggressione a Legino, ragazza molestata da uno straniero: lei gli morde il braccio e lo mette in fuga

Sono le due di venerdì notte a Savona, quartiere di Legino. Maria (nome di fantasia) sta tornando a casa dopo una serata fuori, percorrendo come fa sempre le strade a lei familiari del suo quartiere. La chiesa, il piccolo campo da calcio vicino, la pizzeria.

Ad un certo punto sente dei richiami dietro di lei. Si gira. E’ un uomo, secondo quanto poi appurato straniero, che iniziarla a seguirla in bicicletta. Lei accelera il passo, tallonata da lui che le dice frasi volgari. Maria ha paura, ma va avanti. Ed è a poche decine di metri da dove che dovrebbe sorgere il campo profughi che viene aggredita.

Lui le arriva alle spalle e le cinge con un braccio. Maria però, seppur spaventata, rimane lucida e reagisce. Morde un braccio all’uomo, riesce a divincolarsi ed inizia ad urlare. Sono proprio le sue grida che attirano l’attenzione di una persona che abita lì, che si affaccia alla finestra e vede un uomo allontanarsi velocemente a bordo di una bicicletta e poi vede lei. Scende subito in strada a prestarle soccorso: lei è sotto shock, ma fisicamente sta bene.

Il soccorritore chiama subito i Carabinieri, che intervengono immediatamente. La 21enne, seppur buio, dice di aver visto in faccia il suo aggressore: si tratterebbe di un uomo straniero, dalla carnagione scura, attualmente ricercato per presunta aggressione a scopo di violenza sessuale.

Un fatto che sarebbe potuto accadere in qualsiasi parte di Savona. Ma è successo a Legino, dove potrebbe sorgere un campo di prima accoglienza per migranti. E sale la tensione sociale.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium