/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 26 luglio 2016, 19:12

Sceglievano la loro vittima sulle spiagge alassine, branco di 5 stranieri arrestato dalla Polizia di Stato

L'ultimo episodio quello dell'aggressione a due sedicenni che si sono lanciati nell'inseguimento dei rapinatori chiamando immediatamente il 113 nonostante le minacce ricevute

Sceglievano la loro vittima sulle spiagge alassine, branco di 5 stranieri arrestato dalla Polizia di Stato

Si muovono in branco, cercano la vittima sul litorale alassino – solitamente una persona sola rimasta a sorvegliare zaini e portafogli degli amici intenti a fare il bagno – e la aggrediscono derubandola dei suoi averi.

Questo il modus operandi di un gruppo di 5 ragazzi di nazionalità marocchina di età compresa tra i 18 e i 22 anni che, nei giorni scorsi, hanno compiuto diverse rapine e furti e che oggi, dopo l'ennesimo "colpo" sono stati arrestati dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Alassio.

L'episodio che ha portato all'arresto si è verificato oggi sul Molo Bestoso quando un ragazzino di 16 anni ha notato di essere osservato insistentemente dal gruppo di stranieri.

Insospettendosi ha deciso di riporre portafoglio, telefono e i suoi averi all'interno dello zaino ed è stato proprio durante questa operazione che il branco lo ha circondato e assalito cercando di derubarlo.

In soccorso della vittima è giunto dopo pochi istanti un amico, un altro 16enne di Alassio, ma i due, non hanno potuto contrastare il gruppo di malviventi che, dopo aver sottratto il denaro ai giovani si è dato alla fuga.

I due alassini, però, non si sono arresi ed hanno iniziato a seguire i malviventi non lasciandosi intimorire dalle minacce di morte intimate attraverso l'esplicito gesto del dito passato sotto la gola preceduto dalla frase “Se chiamate la Polizia …” che lascia poco margine all'immaginazione.

Ricevuta la chiamata al 113 immediato è stato l'intervento degli Agenti della Polizia di Stato che hanno seguito i 5 giovani arrestandoli dopo una collutazione nella quale è stato anche ferito un agente.

Dagli accertamenti è emerso che tutti i ragazzi avevano diversi precedenti di polizia alle spalle per reati di rapina, furto e danneggiamenti e che, giunti in riviera, si erano probabilmente resi responsabili di diversi episodi criminosi

I ragazzi verranno processati domani mattina per direttissimamntre con l'accusa di rapina e resistenza a pubblico ufficiale, le due vittime ed un agente di polizia hanno riportato ferite che hanno comportato 10 giorni di prognosi

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium