/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 01 agosto 2016, 11:27

Proclamato lo sciopero alla Piaggio di Villanova (VIDEO)

I lavoratori sono usciti fuori dallo stabilimento in corteo

Proclamato lo sciopero alla Piaggio di Villanova (VIDEO)

Proclamato lo sciopero di un'ora alla Piaggio di Villanova d'Albenga. I lavoratori sono usciti fuori dallo stabilimento in corteo.

"Abbiamo deciso a larga maggioranza di fermare la produzione per un’ora, la maggior parte dei lavoratori è uscita per iniziare a dare corpo alla nostra protesta, perché – spiega Andrea Mandraccia, segretario Fiom Cgil – durante l’incontro al Mise, abbiamo ricevuto da parte dell’azienda delle linee guide sulla produzione per i prossimi anni assolutamente inaccettabili".

"Noi non ci stiamo a dire che il piano industriale è fallito, tra l’altro sottoscritto due anni fa e con garanti istituzionali - prosegue - non ci stiamo pronti e via a dire che parte di produzione, tra cui i motori, devono essere esternalizzati e non ci stiamo a sentirci dire che 132 lavoratori, ora in cassa integrazione e che dovevano continuare ad avere un futuro occupazionale, sono da considerarsi esuberi".

"Per questo noi iniziamo questa vertenza - conclude Mandraccia - abbiamo la necessità che il Governo, garante dell'accordo sottoscritto due anni fa, ci convochi presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, perché ci vuole chiarezza. Queste persone vanno tutelate in tutti i modi, l’azienda si dimostra inaffidabile, chiediamo che la politica si muova rapidamente perché Piaggio è un’azienda strategica sul panorama nazionale".

Spiega Gino Soraggi Rsu Uil-Uilm: "L’assemblea ha deciso di fare sciopero dopo un incontro sentito, nonostante idee contrastanti, si è riuscito a definire un percorso iniziale ovvero, un’ora stamattina di sciopero, poi vedremo in seguito come comportarci". 

"Stamattina i parlamentati liguri e una delegazione dei sindaci savonesi sono venuti in Rsu per un confronto in merito a questo nuovo piano industriale proposto dall’amministratore delegato durante l’incontro al Mise - commenta il sindacalista - La situazione è molto preoccupante, non capiamo dove sta andando l’azienda, sembra più un piano finanziario che industriale".

"Piaggio è da sempre basata su motori e velivoli, che storicamente hanno sempre lavorato e convissuto assieme, i motori portando fatturato e lavoro e i velivoli altrettanto con la ricerca e lo sviluppo, perdere questo matrimonio sarebbe un peccato storico" conclude Soraggi. 

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium