/ Albenganese

Albenganese | 13 agosto 2016, 11:41

Niente banchi di Forte dei Marmi a Vadino, Porro e Ciangherotti: "Mai visto tanto pressapochismo"

In merito è sfociata una grande polemica nel territorio ingauno, ad intervenire sono i consiglieri comunali Cristina Porro (LN) ed Eraldo Ciangherotti (FI)

Niente banchi di Forte dei Marmi a Vadino, Porro e Ciangherotti: "Mai visto tanto pressapochismo"

Niente banchi di Forte dei Marmi a Vadino di Albenga. In merito è sfociata una grande polemica nel territorio ingauno, ad intervenire sono i consiglieri comunali Cristina Porro (LN) ed Eraldo Ciangherotti (FI):  

"Sono sei mesi che Mondo di eventi di Claudio Granata sta lavorando ad un progetto di fiera, nel quartiere di Vadino, a cavallo con ferragosto, in collaborazione con Croce rossa. Un evento che appartiene al calendario delle manifestazioni turistiche già da oltre 10 anni e che quest'anno avrebbe dovuto svolgersi nella giornata di domani, implementando la giornata di festa a Vadino con le attrazioni dedicate ai bimbi tra cui i gonfiabili, con la cucina organizzata dall' Associazione sportiva di baby calciatori e con le bancarelle di Forte dei Marmi. Improvvisamente, a 48 ore dall'inizio dell'evento, l’Amministrazione Cangiano ha cancellato tutto. Non entriamo nel merito della scelta tecnica, ma ci chiediamo se un calendario di manifestazioni estive realizzato dal Comune, in una città turistica come Albenga, con tanto di brochure distribuiti ovunque debba continuamente subire annullamenti di serate all'ultimo minuto, costringendo i turisti a fare serata in altre città limitrofe".

"Ad Albenga, grazie anche alla promozione della fiera prevista per domani e soltanto ieri cancellata, sono arrivati tanti turisti che hanno prenotato alberghi e che probabilmente andranno altrove, ad Alassio o Loano, a cercare divertimento sicuro per il mancato programma di festa a Vadino. Mai Albenga ha registrato tanto approssimazione, superficialità e negligenza nella gestione di un calendario di manifestazioni. È vero, gli Albenganesi hanno votato Cangiano e ora se lo godono, ma non si meritano di subire questo pressapochismo endemico degli assessori Passino e Tomatis in ogni settore della cultura e degli eventi".

r.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium