/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 18 settembre 2016, 16:32

Alassio, l'assessore Rossi replica: "E' mia intenzione supportare l'ASD Baia del Sole"

Ed aggiunge: "Disponibile a cercare un punto di incontro sulle date in cui organizzare le manifestazioni sportive"

Alassio, l'assessore Rossi replica: "E' mia intenzione supportare l'ASD Baia del Sole"

Ad Alassio le contestazioni politiche pare che passino anche attraverso lo sport e le manifestazioni o almeno così sembra dopo il recente dibattito scatenatosi tra gli organizzatori della corsa Alassio-Testico e l'amministrazione comunale.

Ricordiamo che la Alassio-Testico quest'anno voleva essere qualcosa di diverso e con la partecipazione di un grande atleta come Damilano doveva trasformarsi in Fitwalking, andando però a "scontrarsi" con gli Adrenaline day che dovevano svolgersi nelle stesse giornate, da qui la decisione da parte dell'amministrazione di dire no alla Fitwalking chiedendo che fosse spostata ad altra data. Purtroppo gli Adrenaline day sono stati poi annullati e la Fitwalking spostata ad Andora.

La questione, tuttavia, non si è conclusa ed ecco dei messaggi "minatori" arrivati all'Assessore alassino Simone Rossi che afferma: "...faremo in modo di far diventare la città dello sport qualche cittadina vicina...". Questo è uno stralcio del messaggio, che non ho remore a definire minatorio, che mi è stato inviato da chi, poi, pubblicamente, usa emoticon e faccine per "impietosire la massa"."

Spiega Rossi identificando chi lo ha attaccato: "Prima di rispondere a chi, in questi giorni, mi attacca vorrei un secondo focalizzare l'attenzione su chi mi attacca. Aldo De Michelis: leghista in congedo, fino ad un anno fa appariva su facebook con immagine del profilo "Io voto ⭐⭐⭐⭐⭐"; pluricandidato, che ruota da anni intorno al mondo politico alassino, è solito lanciare appelli al cambiamento sui social".

"Personalmente, mi ricorda Pippo Baudo che, alla tredicesima esperienza Sanremese, auspicava un Festival innovativo e ricco di novità. Con la coerenza, però, di Lapo Elkann; fonda un'azienda di nome Italian Independent che produce in Cina. Lui, invece, vota un movimento che combatte quelli insediati da anni nel sistema, come lui".

"Riassumendo: un Pippo Elkann. O, se preferite, un Lapo Baudo. Bene, signor De Michelis (d'ora in poi io e Lei ci daremo del lei) mi spiace per i suoi amici perché sono vittima di una strumentalizzazione che Lei porta avanti esclusivamente a scopo politico, essendo già in aperta campagna elettorale; ed ora che ho la vostra attenzione e che tutti conoscono la versione di De Michelis cercherò di far chiarezza sulle mie posizioni, che, evidentemente, non sono affatto chiare."

Continua: "È mia intenzione supportare l'associazione sportiva 'ASD Baia del Sole Alassio Laigueglia', esattamente come faccio con tutte le altre, cercando un punto di incontro sulle date in cui organizzare le manifestazioni sportive. È facile da capire: in bassa stagione. Ed è anche semplice capirne il motivo: in alta stagione la gente ad Alassio viene, da sola". 

"Sono disponibilissimo, quindi, ad accontentare le richieste di tutti, premettendo, però, che non è mia intenzione supportare manifestazioni che comportino l'utilizzo di bancarelle di sponsor in via Torino, o in ogni altra parte della città, perché non trovo corretto, nei confronti di chi paga l'affitto e le utenze tutto l'anno, che per uno o due giorni abbia sulla porta, uno stand che venda la stessa merce che i commercianti alassini hanno in vetrina."

Ed ancora "Perché questo NON è stato scritto negli sproloqui di De Michelis?
Perché NON dice che una delle manifestazioni che lui e la sua associazione, non il mio assessorato, non vogliono più fare prevedeva di invitare gli sponsor a vendere in via Torino, arrivando all'assurdo di trovare una pasticceria di Pieve di Teco a esporre i suoi prodotti davanti a Pane burro e Marmellata? E poi, Alassio è grande, gli angoli da scoprire sono molti; eppure sempre in via Torino. Perché?  Perché, con decine di gelaterie, la MagnaLonga, per fare un esempio, passa per via Torino?  A voi cittadini le conclusioni".

"Io sarò inesperto, imperfetto, apartitico e apolitico (vuoi vedere che il pentastellato sono io...?),ma non credo di aver bisogno di lezioni di imparzialità e correttezza da chi, per il bene di Alassio, finisce sempre con l'organizzare manifestazioni, a pagamento, davanti alla gelateria del figlio.
Auspico, quindi, di aver chiarito la mia posizione" conclude Rossi. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium