/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | 18 settembre 2016, 07:13

Bibite zuccherate e sorriso: quali pericoli?

Che influssi possono avere sulla salute dei nostri denti?

Bibite zuccherate e sorriso: quali pericoli?

Cari Lettori, questa settimana parliamo di bevande zuccherate, quelle consumate molto anche dai bambini. Che influssi possono avere sulla salute dei nostri denti?

Premetto che vale sempre la “regola del buon senso” applicata anche ai cibi: se assunto con moderazione nessun alimento è da “bandire”, purchè si rispettino corrette abitudini di igiene orale domiciliare.

Se invece eccediamo nelle quantità, oltre ai possibili problemi di salute generale legati all’eccessiva assunzione di zuccheri (diabete, obesità…), possiamo incorrere anche in rischi specifici per il nostro sorriso.

In particolare sono 2 le sostanze che possono creare danni:

  • Lo zucchero, in quanto alimento “graditissimo” dai batteri cariogeni
  • Gli acidi (in particolare l’acido ortofosforico, contenuto in note bibite gassate “scure”), lo stesso che noi dentisti usiamo per creare in 20 secondi “micro buchi” nei denti quando vogliamo “incollare” le nostre otturazioni estetiche

Risulta quindi evidente che il contatto prolungato di certe bibite con i denti possa favorire una decalcificazione dello smalto, favorendo abrasioni e processi cariosi.

Cosa fare quindi per proteggere il sorriso dei nostri bambini (e anche il nostro)?

  1. Per prima cosa sarebbe opportuno abituarci fin da piccoli a consumare cibi e bevande più salutari. Per dissetarsi l’acqua è l’ideale, magari qualche spremuta (anche qui senza eccedere perché anche il succo di arancia è acido…), il thè, il vino (buono…) e la birra artigianale…
  2. Evitare gli eccessi e, soprattutto, evitare di collegare certi cibi all’idea di “premio” (se fai il bravo ti compro una bella “bibitona”…)
  3. Evitiamo anche di vietare certi cibi: li renderemmo “ambitissimi” dai nostri figli…
  4. Diamo il buon esempio: se noi genitori mangiamo e beviamo “cose sane e buone” facilmente i nostri bambini faranno altrettanto
  5. Quando decidiamo di bere una bibita zuccherata e acida mangiamo anche qualcosa, per stimolare la salivazione e tamponare l’acidità, quindi provvediamo a lavarci i denti.
  6. Non facciamo i “talebani”: una bibita ogni tanto (tipo una volta a settimana) non ci porterà, da sola, alla dentiera. Ciò che fa la differenza è avere sane abitudini alimentari nel quotidiano, avere corretta igiene orale e fare controlli regolari.

Per qualunque dubbio non esitate a scrivermi, attraverso Savona News oppure a dottore@attiliovenerucci.it

Attilio Venerucci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium