/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 13 ottobre 2016, 11:49

Niente pane il 15 ottobre, sciopero di 8 ore nei panifici

Proclamazione sciopero e mobilitazione CCNL panificazione e affini proclamato Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil di Genova e della Liguria

Niente pane il 15 ottobre, sciopero di 8 ore nei panifici

Dopo ventuno mesi di vacanza contrattuale e dopo numerosi incontri in sede plenaria e tecnica volti alrinnovo del CCNL panificazione (artigianale e industriale), il 27 settembre scorso la delegazione trattante diFai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil ha confermato lo stato di agitazione di tutto il settore e ha indetto un pacchettodi 8 ore di sciopero, al fine di sbloccare la fase di stallo delle trattative e arrivare al più presto ad un rinnovodel contratto che possa migliorare le condizioni di lavoro di circa 80.000 lavoratori e lavoratrici del settore,che nella nostra regione sono circa 2.000, dei quali a Genova circa 500.Si tratta di un settore molto delicato in cui, tra l’altro, il forte utilizzo dei voucher,istituto che ha dimostrato diessere il canale attraverso cui si disperde lavoro, lo si sommerge e lo si peggiora, ha segnato una crescitaesponenziale.Le motivazioni che hanno portato alla rottura delle trattative sul rinnovo del CCNL sono:

La mancata volontà di Federpanificatori e Fiesa di entrare nel merito delle richieste contenute nellanostra piattaforma, sia sulla parte normativa che quella economica.

La volontà delle controparti di proporre un modello contrattuale in palese contraddizione con laproposta unitaria di Cgil, Cisl e Uil.

Differenziare su base territoriale gli eventuali aumenti da riconoscere in sede di rinnovo, creandoun’inaccettabile divaricazione tra lavoratori di serie a, b e c. In questo modo si promuoverebbe unmodello più simile alle gabbie salariali che alla moderna contrattazione collettiva.

L’inqualificabile pretesa delle controparti di normare nel Ccnl riconoscimenti economici attraversouna generica quanto imprecisata valutazione “ad personam” della produttività del lavoratore. Anche inquesto caso ci troveremmo di fronte ad un aumento ingiustificato del potere esercitato dal datore dilavoro nei confronti dei lavoratori.

La rigidità delle controparti che, nonostante proposte alternative del sindacato, non hanno volutoconsiderare nessuna ipotesi di mediazione.

Per questi motivi, Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil di Genova e della Liguria proclamano lo sciopero di 8 ore per il 15 ottobre 2016 nei panifici industriali e in quelli artigianali della nostra regione che applicano il CCNL Federpanificatori e Fiesa

Sarà promossa una campagna di informazione su tutto il territorio nazionale e diretta ai consumatori sullo stato del settore e sulle condizioni di lavoro nello stesso.Il 21 e 22 ottobre saranno due giornate di mobilitazione nazionale e straordinaria del settore con scioperi nei luoghi di lavoro, presidi e iniziative pubbliche nelle principali città italiane per dare la massima visibilità alla vertenza per il rinnovo del CCNL

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium