/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | martedì 18 ottobre 2016, 18:04

Encomio al Cavaliere Lelio Speranza, partigiano e dirigente sportivo: il rinoscimento dalla città di Savona

La cerimonia, organizzata dall’amministrazione comunale e dal CONI Point Savona, è avvenuto oggi pomeriggio nella Sala Rossa di palazzo Sisto

Encomio al Cavaliere Lelio Speranza, partigiano e dirigente sportivo: il rinoscimento dalla città di Savona

Consegnato l’encomio al Cavaliere di Gran Croce Lelio Speranza “per aver dato lustro alla città di Savona”. La cerimonia, organizzata dall’amministrazione comunale e dal CONI Point Savona, è avvenuto oggi pomeriggio nella Sala Rossa di palazzo Sisto proprio in occasione del compimento dei 90 anni di età.

Presenti il Delegato Provinciale CONI Point Savona, Roberto Pizzorno e il sindaco, Ilaria Caprioglio che ha consegnato a Speranza l'encomio ufficiale “per aver dato lustro alla città di Savona”. Alla cerimonia hanno partecipato il vescovo della diocesi di Savona-Noli Vittorio Lupi, il prefetto di Savona Giorgio Manari e le autorità militari e sportive del CONI.



Lelio Speranza, noto partigiano e dirigente sportivo nazionale, nella sua lunga attività si è prodigato a favore della costruzione di impianti sportivi. E’ stato presidente provinciale di Savona del CONI per 37 anni ed è Vicepresidente Nazionale della Federazione Italiana Volontari della Libertà. Speranza infatti è conosciuto in particolare per il suo contributo nella Resistenza.

Dopo l'8 settembre 1943 infatti, divenne membro del Comitato di liberazione nazionale della provincia di Savona. Arrestato, torturato e condannato a morte, fu liberato alla vigilia della Liberazione. Lelio Speranza fa parte di quella generazione di giovani che scelsero di opporsi al regime fascista ed entra molto presto nel movimento partigiano.

Debora Geido

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore