Elezioni comune di Albenga

Elezioni comune di Pietra Ligure

 / Curiosità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Curiosità | 17 novembre 2016, 18:30

Al via domani al Laboratorio di Recitazione Cinematografica per ragazzi a cura del noto attore Dario Aita

Venerdì 18 novembre, sarà al Barone Rampante con un laboratorio di Recitazione cinematografica per ragazzi, un'occasione speciale per i giovani che muovono i loro primi passi verso il cinema ad un prezzo modico

Al via domani al Laboratorio di Recitazione Cinematografica per ragazzi a cura del noto attore Dario Aita

Al via domani al Laboratorio di Recitazione Cinematografica per ragazzi a cura del noto attore Dario Aita Dario Aita, giovane e noto volto televisivo, da domani, venerdì 18 novembre, sarà al Barone Rampante con un laboratorio di Recitazione cinematografica per ragazzi, un'occasione speciale per i giovani che muovono i loro primi passi verso il cinema ad un prezzo modico (50 euro) grazie ai contribuiti del Comune di Borgio Verezzi e della Fondazione De Mari.

Siciliano, 29 anni, Dario Aita, diplomato al Teatro Stabile di Genova, uno dei protagonisti delle serie televisive di Rai Uno, Grand Hotel e l'Allieva ( in onda da martedì 27 settembre). L’attore palermitano era già noto ai telespettatori delle fiction, lo avevamo già visto, infatti, in Questo Nostro Amore, nei panni di Bernardo Strano, e ne Il Segreto dell’Acqua. Alla 73^ Mostra Internazionale del Cinema di Venezia Dario AITA poi, ha accompagnato come protagonista maschile, il film internazionale coprodotto con la Cina e Belgio “Coffee”.

Laboratorio di Recitazione cinematografica: "Attraverso lo specchio" a cura di Dario Aita (Teatro Stabile di Genova) per ragazzi dai 12 ai 25 anni9 incontri di 4 ore ciascuno Il venerdi', il sabato e la domenica 18/19/20 novembre 2/3/4 dicembre 16/17/18 dicembre Costo 50 euroDa piccoli ci piaceva giocare “all’altro” davanti allo specchio. La nostra immagine riflessa diventava il nostro pubblico e noi spettatori di noi stessi, in un circolo infinito che mai si chiudeva e mai ci stancava. Soddisfatta la vanità iniziale rimaneva un desiderio forte di trasformarci, un bisogno di liberarci e il coraggio di scoprirci. Tutto questo fin quando lo sguardo indiscreto dei nostri genitori, arriva a sorprendere le nostre performance come spettatori inconsapevoli, frantumando lo specchio in piccoli pezzi. Durante questi giorni di lavoro ci cimenteremo nell’impossibile impresa di ricostruire il puzzle di quello specchio con la nostra immagine riflessa. Per ricordarci che la macchina da presa non è altro che quello specchio rotto attraverso il quale temiamo di apparire deformi, dietro il quale temiamo si nasconda un occhio indiscreto e giudice del nostro gioco senza regole. Noi lo lasceremo giudicare senza mai guardarci dentro. Un breve percorso per avvicinarsi al linguaggio dell’audio visivo sempre e soltanto attraverso il nostro unico strumento: il corpo; indagandone limiti e possibilità in una festa senza invitati e senza limiti di possibilità.

Le lezioni saranno così suddivise: - Training fisico- improvvisazione- confronto con il testo - Recitare davanti alla macchina da presa- guardarsi allo specchio al termine del laboratorio ogni allievo possederà del materiale video in cui si vedrà a confronto con una scena; compatibilmente alla predisposizione degli allievi e al tempo disponibile, gli allievi saranno coinvolti nella realizzazione di un piccolo cortometraggio del quale saranno autori e interpreti.Dario Aita Info e iscrizioni : Costo 50 euro Iscrizioni aperte fino al 17 novembreIl ven e il sab dalle 17 alle 19 presso la segreteria della sede in Via Municipio 3 a Borgio VerezziPreiscrizioni telefoniche ( 348/8978694) o via mail (c.ilbaronerampante@libero.it)

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium