/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | sabato 17 dicembre 2016, 22:00

Albenga, a bando la biglietteria del museo navale e civico

Base d'asta 64mila euro per un anno di gestione


Come preannunciato lo scorso 18 novembre (vedi articolo) è arrivato il bando per mettere a gara la biglietteria Museo Civico Ingauno del Comune di Albenga sito in Via Nino Lamboglia; - Museo Navale Romano del Comune di Albenga sito in Piazza San Michele 12; In caso di necessità organizzative o per sostituzione personale gli stessi servizi potranno essere richiesti presso le altre sedi di competenza della Fondazione.

I servizi oggetto di affidamento sono resi in regime di appalto per un anno con decorrenza dalla consegna del servizio o se successiva dalla data di aggiudicazione. Ai fini dell'esatta e completa esecuzione dell'obbligazione da parte dell'affidatario mediante l'impiego di personale e mezzi nell'esclusiva disponibilità e secondo la propria autonomia organizzativa con l'unica eccezione dell'obbligo di applicazione della clausola sociale.

La base della gara è di : € 64.000,00 ( di cui € 60.000 esenti I.V.A. e e 4.000 destinati al servizio di pulizia oltre I.V.A. di legge ).

L'appalto sarà aggiudicato a chi offre il maggior ribasso sull'importo a base di gara per le prestazioni previste dal capitolato speciale d'oneri; la Fondazione si riserva di sospendere o revocare l'appalto in ogni fase della gara in caso di sopravvenute esigenze di autotutela.

Il termine di scadenza del bando è fissato per il 16 febbraio

Afferma Carlo Basso "In questi anni ci siamo occpati prima di tutto di mettere mani alla situazione economica di Palazzo Oddo trovata in una situazione di fortissimo passivo, al contempo abbiamo sempre cercato di promuovere le nostre realtà museali e archeologiche ottenendo, come per l'idea del biglietto unico e come San Calocero, recentemente aperta, risultati importanti e positivi. Con questa gara continueremo in questa direzione certi di poter garantire ai cittadini, ai turisti e alle realtà locali un servizio importante"

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore