/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | martedì 17 gennaio 2017, 15:11

Attentato in Messico, la testimonianza di Mattia Danzo: "Eravamo lì poco prima, spavento, ma torneremo in quelle zone"

Mattia riportando solo alcune voci di quello che potrebbe essere accaduto "Qui dicono che un uomo si è presentato davanti al locale e ha cominciato a discutere forse per questioni di droga e poi so soltanto che era armato e ha sparato a quelli della sicurezza che hanno provato a fermarlo".

Mattia Danzo e la sua compagna Tamara Kirsch stanno bene e in queste ore stanno rispondendo ai molti messaggi di affetto che hanno ricevuto da amici preoccupati che potesse essere successo loro qualcosa durante l'attentato in Messico.

Mattia si occupa della sicurezza all'Ipercoop di Albenga ed è un ex pugile, contattato ci racconta quegli attimi di paura per aver "sfiorato" un assalto a mano armata che poteva concludersi nel peggiore dei modi.

"Stiamo bene. - sono le prime parole di Mattia per fugare ogni dubbio - Noi siamo andati al bpm all' evento chiamato the jungle la sera prima dell'attentato durante il quale hanno perso la vita alcune persone."

Un caso fortuito che i giovani fidanzati non si trovassero quella sera sul luogo della tragedi "Ci è andata bene  perché anche quella sera noi eravamo a Playa del Carmen la via delle discoteche e dei locali dove è avvenuto il fatto. Eravamo proprio lì in zona, ma fortunatamente siamo andati via prima dell accaduto."

Secondo una prima ricostruzione pare che intorno alle 2,30 alla chiusura dell'evento musicale si sono iniziati ad avvertire degli spari, ancora poco chiaro il motivo dell'attentato, ma pare possa escudersi la matrice terroristica.

Aferma Mattia riportando solo alcune voci di quello che potrebbe essere accaduto "Qui dicono che un uomo si è presentato davanti al locale e ha cominciato a discutere forse per questioni di droga e poi so soltanto che era armato e ha sparato a quelli della sicurezza che hanno provato a fermarlo".

Tanto timore con il senno di poi per la giovane coppia che, però, a domanda risponde "Sono in vacanza con la mia fidanzata ed effettivamente ci siamo spaventati avendo saputo dell' accaduto però torneremmo sicuramente nella zona ...anche perché è nel centro della via principale della città."

I giovani avevano iniziato la loro vacanza l'11 e ripartiranno per tornare in patria il 22 gennaio

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore