/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Imbarcazione in ottimo stato, Coperta e pozzetto in teak-Falchetta e trincarni in mogano verniciato.Verricello...

Buono stato di conservazione sia estetica che funzionale, colore blu, parcheggiata in garage privato. Documentazione...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | giovedì 19 gennaio 2017, 07:30

Appello urgente: Finale Ligure cerca una stufa a pellet per i terremotati

L’appello della Consulta Finalese per il Volontariato: “Serve urgentemente per scaldare l’ex asilo di Ruscio, usato come rifugio per la popolazione”

immagine di repertorio

Quando c’è bisogno di solidarietà, Finale Ligure risponde. E anche questa volta, infatti, la Consulta Finalese per il Volontariato sta tenendo vivo il proprio rapporto con la città di Monteleone di Spoleto, con la quale ha stabilito un solido rapporto di dialogo fin dagli anni ’90.

In questo momento, purtroppo, il Centro Italia si trova in una doppia morsa: mentre dal cielo arriva la neve, dando luogo a una delle più intense e incessanti nevicate che si ricordino da tantissimi anni a questa parte, il sottosuolo si mostra ancora instabile e la terra trema.

Queste persone hanno bisogno di scaldarsi, ed ecco partire l’appello diramato a tappeto dalla Consulta Finalese per il Volontariato: “Serve una stufa a pellet grande per l'ex asilo di Ruscio. In quei vani stiamo raccogliendo la gente per garantire riparo, ma con le stufette non riusciamo a scaldarla”.

Spiega ancora la Consulta: “La richiesta di urgenza per la stufa è strettamente collegata alla rapidità di acquisto della stessa in quanto l'associazione Noi per Voi, che si recherà a fine mese ad Amatrice per dare il cambio ad altri cuochi volontari, si renderebbe disponibile, con l'occasione, alla consegna della stufa in questione. Sarà premura della consulta del volontariato specificare le modalità di intervento”.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore