/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 21 gennaio 2017, 15:30

Inaugurata la nuova scuola dell'infanzia a Tovo San Giacomo

L'assessore regionale Scajola: "Opere come queste diventeranno sempre più urgenti. L'80% degli istituti scolastici sul nostro territorio è stato costruito prima del 1974 e pertanto non rispetta le più recenti norme antisismiche"

Inaugurata la nuova scuola dell'infanzia a Tovo San Giacomo

Si è svolta questa mattina la cerimonia di inaugurazione della nuova scuola per l’infanzia a Tovo San Giacomo alla presenza, tra gli altri, dell’assessore regionale all’Urbanistica, Marco Scajola e del sindaco di Tovo San Giacomo, Alessandro Oddo.

L'intervento è durato cinque anni ed è stato finanziato per oltre la metà della spesa dalla Regione. Il nuovo complesso, già in funzione, dispone di 800 metri quadri, quattro aule, una sala mensa e una cucina, ambienti ludici interni ed esterni, spazi amministrativi e tecnici adeguati alle esigenze di una scuola comprensoriale. Il costo totale è stato di 1.467.000 euro di cui 1.218.000 euro per la realizzazione dell'edificio, 223.000 per la realizzazione delle aree esterne e 36.000 per completare gli arredi e gli allestimenti.

L'edificio è stato inizialmente finanziato con i fondi europei della programmazione 2007/2013 e con un contributo regionale di 600mila euro. Per il completamento dell'opera e l'abbattimento delle barriere architettoniche erano necessarie ulteriori risorse che sono state finanziate con un mutuo BEI (Banca Europea degli investimenti, fondi statali) a dicembre 2015. Il costo complessivo di questo ulteriore intervento è stato di 256mila euro, di cui circa 205mila stanziati dalla Regione Liguria. Nel dettaglio, il completamento realizzato in un anno (da dicembre 2015 a dicembre 2016) ha riguardato le opere esterne (parcheggi, muri di recinzione, cancelli e altro), l'ampio terrazzo esterno al primo piano e l'adeguamento alle norme sulle barriere architettoniche per ottenere il requisito di piena accessibilità per tutta la struttura.

“Opere come queste – ha sottolineato l’assessore regionale all’Urbanistica, Marco Scajola - sono necessarie e urgenti per il nostro territorio: l'ottanta per cento delle scuole liguri sono state costruite prima del 1974, vanno rinnovate e adeguate alle normative antisismiche".

“Appena ci siamo insediati abbiamo voluto accelerare tutti i lavori di edilizia scolastica per concludere la realizzazione della scuola per la quale servivano ulteriori fondi e in un anno abbiamo concluso l’opera – ha aggiunto l’assessore Scajola - Per la Liguria interventi come questi sono una necessità in quanto la maggior parte delle scuole sono vecchie e costruite in assenza di normative antisismiche. Per rinnovare questo patrimonio edilizio occorre un impegno rilevante da parte di tutti, del Governo e dell'Europa. Come amministrazione regionale siamo in prima linea: in questo anno e mezzo infatti abbiamo dedicato risorse importanti all'edilizia scolastica, più dei cinque anni precedenti».

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium