/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 21 gennaio 2017, 18:15

Ravvedimento forzato del presidente: Alassio convoca il consiglio comunale. La minoranza: "Vogliamo delle scuse"

Galtieri e Olivieri: "Soddisfazione per l'accoglimento, sebbene tardivo, della richiesta presentata nel ricorso da Insieme X"

Ravvedimento forzato del presidente: Alassio convoca il consiglio comunale. La minoranza: "Vogliamo delle scuse"

Dichiarano Piera Olivieri, capogruppo di "Progetto Alassio", e Angelo Galtieri, capogruppo di "Insieme X": I gruppi di minoranza del Consiglio Comunale della Città di Alassio prendono atto con soddisfazione del RAVVEDIMENTO FORZATO del Presidente del Consiglio Comunale dinnanzi alla persona del Prefetto, che qui ringraziamo, assieme a tutto il Suo Ufficio, per il lavoro svolto.

Da un lato c'è soddisfazione per l'accoglimento, sebbene tardivo, della richiesta contenuta nel Ricorso presentato dal Consigliere Galtieri, dall'altra enorme tristezza per la costrizione che il diniego immotivato ed illegittimo del Presidente ha causato. Negare i diritti costituzionalmente garantiti delle minoranze politiche è una pugnalata al cuore della democrazia, oltre che una chiara dimostrazione di “parzialità” di un organo che dovrebbe essere super partes.

D'altra parte la condotta del Presidente del Consiglio Comunale è sempre stata improntata a negare questa “neutralità”, come le espulsioni decise in un recente Consiglio confermano.

Al contempo, ci auspichiamo che il Sindaco porga le Sue scuse per le gravi offese rivolte ai vari rappresentati delle minoranze, con riferimento alla interpretazione delle norme determinanti per il Ricorso. Fiduciosi che ciò avverrà anche per dimostrarsi Sindaco di tutta la Città, e non solo di una parte.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium