/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Buono stato di conservazione sia estetica che funzionale, colore blu, parcheggiata in garage privato. Documentazione...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Polleria,salumeria,praticamente nuova. Affare in blocco o separatamente i singoli pezzi. Cella frigo, forno,...

macchina fotografica automatica reflex no digitale, Minolta dynax 303si 35/80 con zoom Minolta 75/300 borsa e...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | martedì 07 febbraio 2017, 18:12

Troppi iscritti al Liceo, si ripresenta il problema "spazi". La Preside Barile: "Chiediamo incontro urgente con Provincia e Comune"

Necessari altri spazi. Una soluzione potrebbe essere ancora quella dell'ex Tribunale? Se non si trovasse una soluzione ? Barile “In quel caso ci vedremmo costretti a dirottare alcuni alunni in altri istituti e questo ci dispiacerebbe molto perché non è nello spirito della nostra scuola.”

Scadeva ieri il termine per iscriversi alle scuole superiori ed i numeri del Liceo G. Bruno di Albenga si riconfermano, anche quest'anno, altissimi, anzi in continuo aumento.

Se da un lato questo fattore riempie di orgoglio l'Istituto, la Preside Simonetta Barile e l'intera cittadina, dall'altro lato non si nascondono le preoccupazioni sul tema “spazi”

Se all'inizio dell'anno scolastico 2016/2017, infatti, alcune classi hanno dovuto “accamparsi” in aula magna e in laboratori in attesa che si trovasse una soluzione per la mancanza di aule (era stata dapprima avanzata l'ipotesi Tribunale, poi l'Istituto San Domenico, per poi tornare al Tribunale dove finalmente le classi del Liceo artistico hanno trovato collocazione), quest'anno il problema rischia di ripresentarsi, infatti le aule messe a disposizioni potrebbero non bastare per il prossimo anno scolastico (2017/2018).

Spiega la preside Simonetta Barile “I dati ci rendono orgogliosi ma ci preoccupano perchè abbiamo ben 355 iscritti, l'anno scorso che era già stato un anno record eravamo arrivati a 290 iscritti divisi in 11 prime. Inoltre, addirittura son previsti alcuni giorni di proroga per le iscrizioni per consentire ai “ritardatari” di iscriversi e già diversi genitori ci hanno contattati per chiederci informazioni”

Ecco dunque spiegato il problema spazi “Si tratta di una nota dolente che rende necessario un incontro con gli Enti Locali, Provincia e Comune per valutare insieme eventuali possibilità di allargarci ancora il prossimo anno” spiega la Preside.

Ma cosa accadrebbe se non fosse possibile trovare una soluzione e se gli spazi ancora presenti presso l’ex Tribunale fossero già stati dedicati dall’amministrazioni per altri scopi?

Spiega la Preside “In quel caso ci vedremmo costretti a dirottare alcuni alunni in altri istituti e questo ci dispiacerebbe molto perché non è nello spirito della nostra scuola.”

Entrando poi nei dettagli delle iscrizioni e dei numeri quello che emerge è una buonissima ripresa del Liceo Classico dove, dopo alcuni anni, si riuscirà a fare la seconda sezione “Quest’anno – spiega la Preside – sono oltre 50 alunni iscritti e calcolando un piccolo tasso di ripetenza dovremmo riuscire a fare le 2 prime.”

Le altre sezioni del Liceo (Scientifico, Artistico, sportivo ecc) si riconfermano avere buoni numeri mentre in continua ascesa il liceo Linguistico “Per questo indirizzo rischiamo addirittura di dirottare qualche studente in altro Istituto perché abbiamo numeri elevatissimi”.

Non così, purtroppo, per il Liceo musicale (vedi articolo) “Per questo indirizzo gli iscritti sono solo 7 purtroppo. Troppo pochi anche per chiedere la possibilità dell’attivazione di una classe articolata per la quale il numero minimo sarebbe 12 iscritti”.

La speranza non è ancora del tutto sfumata almeno per i genitori che hanno tanto lottato per ottenere questo indirizzo e che si augurano che in questi giorni di proroga dei termini qualche altro ragazzo possa decidere di  sfruttare questa possibilità.

Un focus anche sulle altre scuole del comprensorio. Spiega la Preside Barile “Molto bene l’agrario dove riusciremo a rifare le 2 prime con circa 44 iscritti e, considerato un tasso di ripetenza alto degli istituti professionali si riuscirà ad avere la doppia sezione”

Bene anche  l’Alberghiero che ha tenuto con 115 iscritti mentre risulta in difficoltà l’Itis “Rifaremo solo una sezione ed è un peccato che una scola come questa non sia stata valorizzata e scelta dalle famiglie “ viene da pensare che, in questo caso, a farla da padrone potrebbe essere stata anche la collocazione della scuola difficile da raggiungere con i mezzi e, dunque, scomoda.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore