/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Buono stato di conservazione sia estetica che funzionale, colore blu, parcheggiata in garage privato. Documentazione...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Polleria,salumeria,praticamente nuova. Affare in blocco o separatamente i singoli pezzi. Cella frigo, forno,...

macchina fotografica automatica reflex no digitale, Minolta dynax 303si 35/80 con zoom Minolta 75/300 borsa e...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | martedì 07 febbraio 2017, 12:15

Treni, Paita e Lunardon: "La Liguria sia al fianco dei pendolari contro le tariffe sbagliate dell’algoritmo"

Lo dicono i consiglieri regionali del Pd

"La Liguria affianchi nella battaglia contro l’algoritmo di Trenitalia le altre Regioni italiane, prima fra tutte l’Emilia-Romagna, che è subito scesa in campo al fianco dei pendolari. Da tempo, infatti, i biglietti sovraregionali dei treni hanno tariffe troppo care, a causa di un sistema di conteggio sbagliato, prodotto da un algoritmo che non tiene conto di alcuni fattori determinanti" commentano i consiglieri regionali del Pd Raffaella Paita e Giovanni Lunardon. 

"A scoprire l’errore è stato proprio un gruppo di pendolari liguri, il comitato Genova-Milano, che affidandosi a un matematico ha capito quali erano le falle nel sistema. Già nella scorsa legislatura l’assessore Vesco aveva posto la questione nella Conferenza Stato Regioni. Occorre che anche la nostra Regione sia in prima linea, insieme agli altri territori, per far rispettare i diritti dei viaggiatori e ristabilire un corretto conteggio del costo dei biglietti. Già in Liguria la situazione del trasporto su rotaia non è delle migliori, soprattutto a causa dei nuovi orari dell’assessore Berrino e degli aumenti tariffari inseriti nel nuovo contratto di servizio. Il presidente Toti si schieri al fianco dei pendolari, che hanno diritto ad avere tariffe giuste, eque e corrette" concludono i consiglieri regionali del Pd Raffaella Paita e Giovanni Lunardon. 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore