/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

part-time pomeridiano disponibile ponti primaverili e stagione estiva 2018 pescheria friggitoria in Celle Ligure...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | martedì 14 febbraio 2017, 16:26

Si fingono benefattori, ma per il lascito occorre anticipare le spese notarili: arrestata coppia di siciliani

Solo fra settembre 2016 e gennaio 2017 accertati 13 colpi a Genova, Imperia, Milano e Varazze

Ennesimo caso di truffa agli anziani, dopo i finti addetti Enel, Gas, i finti finanzieri, poliziotti o carabinieri e altri stratagemmi adottati per circuire persone solitamente sole e anziane questa volta i malviventi, dall'aria rassicurante e di età adulta (due siciliani sui 60anni) si spacciavano per benefattori arrivati dalla Svizzera per consegnare presunti lasciti, naturalmente, però, era necessario prima versare i contributi notarili per ricevere l'eredità.

Una truffa della quale si è già sentito parlare, ma se si pensa a persone sole e anziane, è facile capire che i due Carmelo Barbieri e Vincenzo Santacaterina riuscivano con giri di parole ed atteggiamenti accattivanti a convincere le loro vittime.

Carmelo Barbieri, e Vincenzo Santacaterina, entrambi di 61 anni e siciliani, hanno ammesso 13 colpi fra Genova, la Liguria e Milano.

L'arresto portato a termine dalla squadra mobile di Genova ha concluso un'indagine avviata dopo l'ennesima truffa.

Solo fra settembre 2016 e gennaio 2017 accertati 13 colpi a Genova, Imperia, Milano e Varazze

RG

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore